Loading...

ciao, welcome :-)

in questo blog metto un po di tutto se cerchi qualcosa che non trovi chiedimelo

giovedì 24 giugno 2010

Sabato 26 giugno NO NUCLEARE DAY a Milano

Sabato 26 giugno NO NUCLEARE DAY a Milano

in Piazza Fontana dalle ore 14 alle 18

Manifestazione “gialla” contro il nucleare

Manifestazione nata da cittadini che hanno voluto informarsi in maniera approfondita su rischi e vantaggi circa l'introduzione del Nucleare in Italia ed in seguito a questa ricerca, hanno sentito la necessità di organizzare una manifestazione, soprattutto informativa, per rendere la popolazione più consapevole sulla posizione da prendere nei confronti della prospettata reintroduzione del Nucleare.





Non ci saranno bandiere di partito in quanto la manifestazione è totalmente apartitica.
Le uniche bandiere che sventoleranno in piazza, saranno di colore GIALLO come GIALLO è il Sole, emblema dell'energia pulita.
TUTTI SONO INVITATI A PARTECIPARE VESTITI DI GIALLO, PORTANDO CON SE' QUALCOSA DI GIALLO
Si avvicenderanno sul palco interventi informativi da parte di Ingegneri Nucleari, Docenti di Economia, Medici, Ecologisti ed Attivisti che illustreranno anche quali sono le alternative ecosostenibili esistenti che permettono di produrre l'energia di cui abbiamo tanto bisogno.

Utilizzando Vento, Acqua e Sole, è scongiurato il pericolo della produzione di Scorie Nucleari, estremamente pericolose, che a tuttoggi sono un problema irrisolvibile in quanto, in tutto il mondo, non è stato ancora trovato il sistema per smaltirle o per rendere inefficace la loro attività che ha la durata di migliaia di anni.

Adesioni :
MAN (Associazione Mediterranea per la Natura ), Medicina Democratica, MSGV ( Mondo Senza Guerre e senza Violenza ), Greenpeace ( gruppo di Milano ), Fare Verde, Legambiente, Amici Della Terra Lombardia, LAV Nazionale

info: anna_across_the_universe@aol.it, * lykos@hotmail.it, * info@eticaforum.com * 348 7046504 begin_of_the_skype_highlighting 348 7046504 end_of_the_skype_highlighting 349 7909282 begin_of_the_skype_highlighting 349 7909282 end_of_the_skype_highlighting * lykos@hotmail.it annanonucday@aim.com Etica Forum Facebook

Tony TROJA aprirà con la sua musica e la sua satira, ed agirà tra un intervento e l'altro

interventi:

Michele BORTOLUZZI - Referendum - Edf Francese - Legge 99 per le centrali di 3a generazione: irrazionale, antidemocratico, inutilmente costoso
Alfonso NAVARRA - Militare - Le Potenze con capacità Nucleari
Marco MASINI - L'Economia del Nucleare - Esperimenti su come dal mare si può estrarre l'uranio per applicazioni nucleari - 4a generazione
Lino BALZA - L'eredità nucleare (depositi di scorie) come emergenza da affrontare - Ricorso Bosco Marengo
Maurizio BARDI - Danni alla salute dalle radiazioni - Autodeterminazione delle popolazioni nelle scelte riguardanti la salute
Emanuela FUMAGALLI - Cos'è il Plutonio (c'è in natura ?) - Ingredienti per fare la bomba atomica
Fiorello CORTIANA - A che punto siamo ? Dalla voluta opacità e Controllo alla Trasparenza e Partecipazione : la conversione ecologica è possibile.
Michele BOATO - Energie rinnovabili - Confronto tra i costi veri del Nucleare con quelli del Fotovoltaico
Gianpaolo PERSOGLIO - All'Italia non serve l'Energia Nucleare - Promozione dell'efficienza e del risparmio enegetico - Nuove tecnologie
Bruno APRILE - Referendum abrogativo quale strumento di Democrazia Diretta - Diritti dei Cittadini
Mario AGOSTINELLI - Scontro Impresa/Lavoro - Ambiente

Claudio MESSORA : Effettuerà una serie di interviste da realizzare nel corso della giornata e da pubblicare poi sul Blog Byoblu

un buon giorno per le balene

La proposta di legalizzare la caccia
alle balene non è riuscita a prevalere
alla riunione annuale della
Commissione B aleniera I nternazionale (IWC) a Agadir, Marocco. La moratoria e il rispetto delle zone di salvaguardia
rimangono valide.
Le balene tirano un
respiro di sollievo.

lunedì 21 giugno 2010

Wikimedia Italia cosa è secondo voi?

Wikimedia Italia cosa è secondo voi? WMI sta facendo una rapidissima (nel senso di poche domande) survey su stessa,

Il questionario è disponibile qui:
https://spreadsheets.google.com/viewform

la libertà di conoscenza non ha confini

Call 4
Support: International Civil Society Declaration on Public Interest Concerns of
Anti-Counterfeiting Trade Agreement ACTA

http://www.facebook.com/note.php?note_id=420122833560

mercoledì 16 giugno 2010

una bella iniziativa

Fiorello Cortiana June 16 at 10:36am
Pecchiaioli in viaggio
Fotografie di Marta Cavallari
La mostra nasce dall’esperienza del campo LIPU in Calabria nel maggio del 2009 e dalla passione per la fotografia dell’autrice.
I 18 scatti in bianco e nero sono un reportage sul lavoro dei volontari che monitorano il passaggio del Falco pecchiaiolo nello stretto di Messina e che combattono attivamente contro la brutale attività di bracconaggio tipica di questa zona.
Il Falco pecchiaiolo ogni anno migra dal Sahara all’Europa nei mesi primaverili e giunge al continente attraversando lo stretto di Messina, in questa zona sia dal lato della Sicilia che della Calabria cade spesso vittima di numerosi cacciatori. La caccia a questo rapace è una questione di tradizione popolare: avere un pecchiaiolo imbalsamato in casa era, e forse è ancora, per molti, motivo di vanto.
Marta Cavallari nasce a Sesto San Giovanni l’8 di aprile del 1985. Attualmente vive a Milano.
Biologa per dovere ma fotografa per passione, coltivata durante il periodo dell’Università, ha da anni messo la sua macchina fotografica in prima linea al servizio di attente e puntuali esplorazioni nell’ambito dell’underground metropolitano.
Acuta analista della semiotica di “relazione” in tutte le forme in cui essa si esprime (tatuaggi, piercing, modificazioni del corpo, tribalismi urbani etc.), ha fissato in immagini con grande rigore il vasto mondo dell’antagonismo giovanile.
Negli anni ha altresì dato corpo, sempre per il tramite della sua reflex, a un’altra grande passione: quella per la natura e il mondo animale.
Contatti: marta.cavallari@hotmail.it
00393332371352 begin_of_the_skype_highlighting 00393332371352 end_of_the_skype_highlighting
La Sezione LIPU di Milano è "rinata" nel 2008 dopo anni di assenza con un piccolo gruppo di volontari. Essendo giovani abbiamo per ora più idee che mezzi e quindi qualunque aiuto è prezioso, anche perché le attività in essere e le possibilità per collaborare e per partecipare sono tante: da uscite sul campo a incontri e corsi di birdwatching e birdgardening; dalla raccolta di animali feriti alla costruzione delle cassette nido e al sostegno agli esperti nei censimenti e monitoraggi delle aree verdi. E poi ci sono le attività "d'ufficio": c'è la gestione dei contatti coi media e coi soci, la partecipazione ai vari tavoli di rappresentanza (caccia, agricoltura, expo, ecc), consulenza e consigli pratici da dare, infine banchetti e vari manifestazioni a cui partecipare. Speriamo di avervi incuriositi.
Se ci vuoi conoscere: www.lipumilano.it - milano@lipu.it - 366.4305389 (ore serali)
Le opere sono in vendita e metà del ricavato andrà devoluto alla LIPU.

Wikileaks

Wikileaks
Posted Mar, 15/06/2010 - 15:56 by alexbottoni

logo wikileaksWikileaks è sia un sito web (raggiungibile alla URL http://wikileaks.org/ ) che una organizzazione internazionale (priva di una vera struttura formale), fondata nel 2006 da un vasto gruppo di dissidenti provenienti da Cina, Stati Uniti, Europa, Australia e Sudafrica. È diventata famosa ad inizio 2010 per aver diffuso uno scioccante filmato relativo alle “morti accidentali” provocate dagli americani in Iraq. In questo momento, Wikileaks custodisce e pubblica circa 1.200.000 (un milione e duecentomila) documenti riservati di varia provenienza, relativi alle malefatte di decine di governi sparsi nei cinque continenti. Per questa ragione viene considerato il più importante sito dissidente del pianeta. Molti studiosi ritengono addirittura che Wikileaks sia destinato a diventare una delle più importanti fonti di notizie per tutta la stampa del “mondo libero” nel XXI secolo. Nonostante questo, da diversi mesi Wikileaks è sull'orlo del fallimento. I costi di gestione sono cresciuti in maniera iperbolica, di pari passo con un enorme aumento del traffico sui suoi siti web e con un altrettanto enorme aumento del numero di documenti resi disponibili dai dissidenti di tutto il pianeta e memorizzati sui suoi server. In altri termini, Wikileaks è rimasta vittima del suo stesso spettacolare successo. A questa situazione, già pesante, si sono aggiunte recentemente le spese legali necessarie per difendere il suo direttore responsabile, Julian Assange, ed alcuni collaboratori dalle accuse di aver violato le leggi militari americane pubblicando i video delle morti accidentali in Iraq. Queste spese impreviste hanno spinto Wikileaks a lanciare una nuova raccolta fondi ed a chiedere a tutti coloro che credono in questa iniziativa di mostrare apertamente il proprio sostegno con un'apposita campagna pubblicitaria. Se volete contribuire in un modo o nell'altro a questa campagna di sostegno, trovate i dettagli a questa URL: http://wikileaks.org/ . I dettagli sulle “morti accidentali” in Iraq sono disponibili qui: http://en.wikipedia.org/wiki/Collateral_murder#Leaked_video_footage .

venerdì 4 giugno 2010

Curiosità, conoscenza e rispetto delle differenze, Alex

Nel mese di maggio la trasmissione PASSIONI su radio3 ha dedicato alcune puntate al ricordo e all'opera di Alex Langer.
Le quattro puntate dal titolo "Saltare i muri. Il viaggio di alex Langer" si possono ascoltare da questo link
http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/PublishingBlock-fa13fa37-1286-427b-a49d-015c7c38ee06.html?refresh_ce

martedì 1 giugno 2010

nobavaglio.it

Il ritorno in Commissione della proposta di imbavagliamento della libertà di espressione e di impedimento delle indagini è un risultato politico significativo.
Ora occorre mettere a punto la strategia di disobbedienza civile e di conseguente ricorso alla Corte Costituzionale e a quella Europea.