Loading...

ciao, welcome :-)

in questo blog metto un po di tutto se cerchi qualcosa che non trovi chiedimelo

martedì 31 luglio 2012

WI-FI

Bene le centinaia di hot-spot WI-FI gratuiti del Comune in giro per Milano, l'accessibilità alla rete deve essere un diritto.

Spending Review

E bravo il Governo che cala le braghe davanti a Farmindustria: i medici non saranno più obbligati a prescrivere farmaci generici. Da ora in poi non sarà il principio attivo a curarci ma la griffe della società farmaceutica e i buoni argomenti dei suoi informatori farmaceutici per convincere i medici curanti.

venerdì 27 luglio 2012

Bruce Springsteen

Grande Bruce Springsteen una star del rock una coscienza americana che non si propone come Guru ma come persona con le sue fragilità e come esempio che si fa accompagnare in un percorso di uscita dal buio.

mercoledì 25 luglio 2012

Il Parco delle ipocrisie


IL PARCO DELLE IPOCRISIE
Dopo il voto favorevole del Sindaco Maiorano all’assemblea dei sindaci del Parco Sud per lo stralcio di 100.000 mq di terreno agricolo a Vignate assistiamo ad una penosa gara di giustificazioni quali “abbattimento di CO2” “50 posti di lavoro” “l’interporto di Segrate non si farà mai perché non finanziato” “ogni opinione è rispettabile, è questione di diverse sensibilità” “ ambientalismo radical chic di Milano” e via con la retorica e le allusioni…
Il centrosinistra al governo di Buccinasco invece di mettere in discussione un voto per nulla ponderato e men che meno con un confronto pubblico, ha pensato bene di approvare, in contrapposizione alla nostra mozione urgente un ordine del giorno dove “guarda con preoccupazione le varianti di Rosate e Vignate” e “esprime l’auspicio che i 61 Comuni che fanno parte del Parco Agricolo Sud Milano respingano scambi di aree che compromettano la continuità territoriale, la vocazione agricola e le funzionalità del parco”. Peccato che abbiano appena appoggiato queste compromissioni.
Di seguito l’ordine del giorno della maggioranza e la nostra mozione urgente:
-Il Consiglio Comunale di Buccinasco
guarda con preoccupazione le varianti di Rosate e Vignate in cui sono stati estrapolati circa 150,000 m2 di aree facenti parte del Parco Agricolo Sud e chiede un’azione di compensazione per la perdita di queste aree;
apprezza l’impegno formale che Sindaci hanno votato congiuntamente alla variante di Vignate nel quale si afferma che non verranno mai più approvate altre varianti e si sollecita l’approvazione del PCTP del Parco; apprezza inoltre che il suddetto documento approvato dai Sindaci sia stato formalmente recepito dal Consiglio provinciale;
impegna il Sindaco di Buccinasco a farsi parte attiva verso i Sindaci dei 61 Comuni che fanno parte del Parco Agricolo Sud Milano affinché valutino approfonditamente la proposta del nuovo Piano Di Coordinamento Territoriale Provinciale, e che in questo non siano previste ulteriori deroghe che in qualche modo compromettano l’estensione territoriale del PASM;
richiama all’obbligo morale e politico dei Sindaci di difendere il Parco da qualunque iniziativa che riduca le dimensioni della sua superficie perché è un bene comune da difendere;
esprime l’auspicio che i 61 Comuni che fanno parte del Parco Agricolo Sud Milano respingano scambi di aree che compromettano la continuità territoriale, la vocazione agricola e le funzionalità del parco.
Il Consiglio Comunale di Buccinasco
MOZIONE URGENTE

IL CONSIGLIO COMUNALE DI BUCCINASCO:
-RIAFFERMA L'IMPORTANZA DEL PARCO AGRICOLO SUD MILANO COME CINTURA VERDE DELL'AREA METROPOLITANA MILANESE PER L'EQUILIBRIO ECOLOGICO NELL'AREA METROPOLITANA, LA SALVAGUARDIA, LA QUALIFICAZIONE E IL POTENZIAMENTO DELLE ATTIVITÀ AGRO-SILVO-COLTURALI IN COERENZA CON LA DESTINAZIONE DELL'AREA, LA SALVAGUARDIA DELLA RETE IDRICA, NATURALE E ARTIFICIALE, LA SALVAGUARDIA DELLE CASCINE, DELLE RARE ARCHITETTURE, I CASTELLI, LE ABBAZIE E LE VILLE, CHE INSIEME AL VERDE AGRICOLO DEFINISCONO UN PAESAGGIO UNICO, LO SCENARIO COERENTE PER L'EXPO 2015 CON IL TEMA "NUTRIRE IL PIANETA, ENERGIA PER LA VITA".
  LE ATTIVITÀ AGRO-SILVO-COLTURALI SONO STATE ASSUNTE DALLA LEGGE REGIONALE 24/1990 ISTITUTIVA DEL PARCO COME ELEMENTO CENTRALE E CONNETTIVO.

-ESPRIME UN GIUDIZIO NEGATIVO SULLA APPROVAZIONE DA PARTE DELL'ASSEMBLEA DEI SINDACI DELLA DELIBERA IMMEDIATAMENTE ESECUTIVA  N. 2/2012 DI STRALCIO DI TERRENO A VERDE AGRICOLO PER CIRCA 100.000 mq COMPRESO NEL COMUNE DI VIGNATE, PER L'AMPLIAMENTO DEL CENTRO INTERMODALE SITUATO A POCHI CHILOMETRI DALL'INTERPORTO DI SEGRATE OGGI SOTTO UTILIZZATO.

-IMPEGNA IL SINDACO AD ADOPERARSI AFFINCHÉ L'ASSEMBLEA DEI SINDACI DEL PARCO AGRICOLO SUD MILANO RIVEDA LA DECISIONE  E IL RELATIVO ACCORDO DI PROGRAMMA.

-IMPEGNA LA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO A TRASMETTERE LA MOZIONE A TUTTI I CONSIGLI COMUNALI DEI COMUNI DEL PARCO AGRICOLO SUD MILANO.

Ciò che dovrebbe essere chiaro ad amministri e consiglieri di qualsiasi istituzione sono i fondamentali nella gestione di un territorio, in particolare in epoca di vacche magre e di recessione strutturale.
Le amministrazioni agiscono attraverso una programmazione delle risorse e, per quelle territoriali, attraverso gli strumenti di pianificazione. Infatti lo stralcio di Vignate dovrà passare al vaglio della regione Lombardia.
Il centro di interscambio/polo intermodale di Segrate è operante, il suo pieno avvio  e il completamento della viabilità speciale in corso sono interni tanto alla pianificazione regionale, quanto ai protocolli di intesa con le amministrazioni locali e i  maggiori operatori intermodali di Italia e Svizzera interessati. Ciò significa che la “Legge quadro nazionale  in materia di interporti e di piattaforme territoriali logistiche, la quale prevede l’effettuazione della ricognizione degli interporti e delle infrastrutture intermodali già esistenti” da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per elaborare il “Piano generale per l’intermodalità”, avrà questa pianificazione e programmazione come riferimenti.
 La linea ferroviaria che arriva a Segrate è la stessa che attraversa Vignate perché dunque la scelta  insensata della cancellazione di 100 mila mq di terreni agricoli a Vignate per l’ampliamento del polo logistico della Sogemar? Quale verifica delle infrastrutture esistenti? Quale valutazione degli investimenti in corso? Quale relazione con la programmazione regionale?
Queste sono questioni che rendono effettiva e seria la pianificazione di un territorio, sapendo, oggi, che la qualità ambientale e culturale, insieme a servizi e amministrazione, costituiscono una delle condizioni per un sistema territoriale capace di produrre valore, attrarre investimenti ed essere competitivo nella competizione globale. Questo significa creare occupazione solida. Il resto sono giustificazioni imbarazzanti per coprire scelte miopi legate ad interessi particolari.

martedì 24 luglio 2012

Parco Sud dell'Ipocrisia

Tutto il centrosinistra di Buccinasco, PD,IdV, Verdi, Rifondazione, Comunisti Italiani, Lista Civica sedicente ambientalista, ha votato contro la nostra Mozione per la salvaguardia del Parco Agricolo Sud Milano contraria allo stralcio di 100.000 mq di terreno agricolo a Vignate per farne un interporto a pochi Km dall'interporto già esistente di SEGRATE. Lo hanno fatto in nome dell'ambiente, per l'abbattimento di CO2. SIC!

Cesare e Dio

Coppie di fatto, Pisapia alla Curia "Rispettare le scelte della politica" 
'Rendete dunque cio che e' di Cesare a Cesare, e cio che e' di Dio a Dio '; secondo il Van-gelo (Luca, 20, 25), cosi' replico Gesu' agli 'uomini subdoli', emissari dei sacerdoti, i quali gli domandavano se fosse lecito pagare il tributo a Cesare, da parte di un buon ebreo, sperando in una sua risposta negativa che permettesse loro di denunciarlo ai Romani.

sabato 21 luglio 2012

Killer e arsenali

Il killer statunitense aveva un arsenale legale, in Italia la legge sul porto d'armi consente a persone manifestamente squilibrate di detenere regolarmente armi e per ora la lobby delle armi impedisce una regolamentazione più stringente e sicura per noi che abitiamo o ci troviamo a passare vicino a questi potenziali killer nostrani.

Spread

Speculazione e spread non si fermeranno almeno fino alle elezioni statunitensi Wall Street vuole riaffermare la supremazia del dollaro e scaricare sull'Europa le proprie porcate e i Repubblicani coltivano la volontà/illusione del ritorno dell'Impero. Ma tutto é cambiato, ci sono nuovi protagonisti e l'Europa non può fermarsi a metà strada o diventa un soggetto politico/economico/finanziario unitario o non é.

venerdì 20 luglio 2012

Acqua Bene Comune

La Consulta: Acqua, no alla privatizzazione dei servizi pubblici. Bene il riconoscimento dell'acqua come Bene Comune affermato da 27 milioni di cittadini italiani con il Referendum.

Mafia

Per Dell'Utri andare alla commemorazione dell'anniversario di via D'Amelio è "una stronzata", Stato-Mafia "Se si è trattato per evitare guai peggiori è stata la cosa giusta“. Per me no e no!

Difendere il Parco Sud difendere i parchi


Il Parco Agricolo Sud Milano oggi è tutti i parchi perché è sotto attacco. Interessi fondiari e politici consociativi, tanto trasversali, 'ndrangheta compresa, quanto miopi lo considerano una definizione da riempire e stravolgere. Non può essere questo il contesto in cui tenere l'EXPO 2015 "Nutrire il Pianeta , energia per la vita". Lunedì ne parliamo in Consiglio Comunale a Buccinasco, speriamo che ne parlino tutti i consigli dei 61 comuni del parco. Anche quello di Milano, dove il rappresentante del Sindaco Pisapia ha votato a favore dello stralcio di 100.000 mq di territorio agricolo.
Trovate tutto sul sito della Coalizione Civica di Buccinasco, qui:
http://fiorellocortianasindaco.wordpress.com/

Basta vivisezione

Quante Green Hill ci sono in Italia? Quanti animali ci sono nelle celle frigorifere dei vivisezionisti? Basta vivisezione, più ricerca.

Paternità

Brave le due consigliere PD e bravi tutti coloro che hanno approvato la mozione che obbliga la Provincia di Milano, in futuro ci auguriamo anche la Grande Milano, a dare il permesso obbligatorio di 3 giorni per paternità. Ora estendere.

giovedì 19 luglio 2012

Memoria

Borsellino, il dovere, il piacere e la dignità della memoria.

Urru

Bentornata Rossella!

Israeliani

Non è tollerabile questo antisemitismo in trasferta. Totale solidarietà agli israeliani e a ciò che decideranno di fare per preservare la propria sicurezza.

mercoledì 18 luglio 2012

Con le migliori intenzioni

Nel nome di quale inchiesta Fb entra nella dimensione privata delle chat private a caccia di reati con un algoritmo che filtra i dialoghi tra utenti, per identificare e prevenire crimini? Sotto il controllo di chi?

Pinguini in Trentino

Una buona notizia.Il Consiglio provinciale di Trento ha approvato la legge che prevede la diffusione del software libero e dei formati dati aperti, la promozione della società dell'informazione e dell'amministrazione digitale. Il testo è frutto dell'unificazione di due disegni di legge, uno di Nardelli del PD, l'altro di Bombarda dei Verdi. A favore del provvedimento hanno votato i 19 consiglieri della maggioranza, mentre 11 esponenti della minoranza si sono astenuti. L'unico voto contrario è stato di Franca Penasa della Lega. Forse Penasa non sa che una delle proposte per il software libero nella PA presentata in Regione Lombardia è della Lega.

Mamme. donne

Yahoo! nelle mani di Marissa Mayer, mamma tra pochi mesi. Allora è possibile non costringere le donne ad essere uomini per fare carriera.

martedì 17 luglio 2012

Defoult

Default Sicilia, Monti "Lombardo chiarisca dimissioni". Deve valere per la Sicilia come per tutte le regioni/istituzioni.

Aldrovrandi e la tortura in Italia

Sostengo la campagna della madre di Aldrovrandi affinché la morte del figlio non sia avvenuta invano.

Cari amici,




I poliziotti che hanno massacrato di botte e ucciso mio figlio 18enne Federico Aldrovandi non andranno in carcere e sono ancora in servizio. Vi prego di unirvi a me per chiedere una legge forte contro la tortura che faccia pagare le forze dell'ordine per i reati commessi e prevenga omicidi come questo. Firma la petizione - la consegnerò direttamente nelle mani del Ministro degli Interni non appena raggiungeremo le 100.000 firme:

Firma la petizione
I poliziotti condannati per aver picchiato e ucciso mio figlio 18enne Federico Aldrovandi non andranno in carcere e sono ancora in servizio. C'è un solo modo per evitare ad altre madri quello che ho dovuto soffrire io: adottare in Italia una legge contro la tortura.

La morte di mio figlio non è un'eccezione: diversi abusi e omicidi commessi dalle forze dell'ordine rimangono impuniti. Ma finalmente possiamo fare qualcosa: alcuni parlamentari si sono uniti al mio appello disperato e hanno chiesto di adottare subito una legge contro la tortura che punirebbe i poliziotti che si macchiano di questi crimini. Per portare a casa il risultato però hanno bisogno di tutti noi.

Oggi è il compleanno di mio figlio e vorrei onorare la sua memoria con il vostro aiuto: insieme possiamo superare le vergognose resistenze ai vertici delle forze dell'ordine e battere gli oppositori che faranno di tutto per affossare la proposta. Ma dobbiamo farlo prima che il Parlamento vada in ferie! Vi chiedo di firmare la petizione per una legge forte che spazzi via l'impunità di stato in Italia e di dirlo a tutti - la consegnerò direttamente nelle mani del Ministro dell'Interno non appena avremo raggiunto le 100.000 firme:

http://www.avaaz.org/it/italy_against_torture_patrizia/?bLXJHab&v=16106

Federico era già ammanettato quando i poliziotti lo hanno picchiato così forte da spaccare due manganelli e da mettere fine alla sua giovane vita. Dopo anni di vero e proprio calvario, la Corte di Cassazione li ha condannati per eccesso colposo a tre anni e mezzo, ma i poliziotti dovranno scontare solo 6 mesi senza farsi neanche un giorno di carcere a causa dell'indulto e incredibilmente sono ancora in servizio. L'impunità succede spesso in casi come questo, perché il governo non ha ancora adottato un reato preciso e quelli esistenti cadono spesso in prescrizione.

La perdita di mio figlio mi ha quasi distrutto, ma sono determinata a cambiare il sistema. I difensori dei diritti umani ritengono che una legge che adotti la Convenzione Onu contro la tortura, che l'Italia ha ratificato nel 1989 e che non ha mai rispettato, garantirebbe alle vittime italiane della tortura e della brutalità dello stato un corso veloce della giustizia e sanzioni appropriate, da accompagnare alla riforma per la riconoscibilità dei poliziotti. Ma ancora più importante, metterebbe fine una volta per tutte all'impunità che garantisce che oggi i poliziotti siano al di sopra della legge.

L'Italia non è il Sudan. Non c'è alcuna ragione per cui il nostro sistema giudiziario provi a mettere sotto silenzio reati commessi dalle forze dell'ordine come violenze, stupri e omicidi, dal massacro alla Diaz al G8 di Genova alle recenti uccisioni come quella di Stefano Cucchi, Giuseppe Uva e Aldo Bianzino. Per favore UNITEVI a me e insieme costruiamo un appello assordante per una legge forte per fermare la tortura e per far espellere gli agenti responsabili di questi crimini odiosi dalle nostre forze dell'ordine - firma sotto e dillo a tutti i tuoi amici:

http://www.avaaz.org/it/italy_against_torture_patrizia/?bLXJHab&v=16106

Nessuno potrà restituirmi mio figlio, e oggi non potrò festeggiare il suo 25° compleanno con lui. Ma insieme possiamo ripristinare la giustizia e aiutare a prevenire la sofferenza che ho dovuto provare io per la perdita di un figlio portato via dallo stato ad altre madri e ad altre famiglie.

Con speranza e determinazione,

Patrizia Moretti, madre di Federico.

Più informazioni

L'appello perché ciò che è accaduto a Federico Aldrovandi non succeda mai più (Giustizia per Aldro)
http://www.giustiziaperaldro.it/

Caso Aldrovandi, sentenza definitiva. Condannati i quattro poliziotti (La Repubblica)
http://bologna.repubblica.it/cronaca/2012/06/21/news/aldrovandi_sentenza_cassazione-37630821/

In Italia la tortura non è reato (Il Fatto quotidiano)
http://www.radicali.it/rassegna-stampa/lettera-tortura-italia-non-reato

Incontrerò il Ministro Cancellieri ma non posso perdonare i poliziotti (dal blog dei genitori di Federico Aldrovandi)
http://federicoaldrovandi.blog.kataweb.it/federico_aldrovandi/2012/07/07/perdono/

Uno dei poliziotti condannati insulta su Facebook la mamma di Federico Aldrovandi (Corriere della Sera)
http://www.corriere.it/cronache/12_giugno_25/aldrovandi-querela-insulti-facebook-poliziotti_64562480-bebd-11e1-8494-460da67b523f.shtml

Morire di carcere: dossier 2000-2011 (Ristretti Orizzonti)
http://www.ristretti.it/areestudio/disagio/ricerca/index.htm


Sostieni la comunità di Avaaz!
Siamo interamente finanziati dalle donazioni e non riceviamo contributi da governi o multinazionali. La nostra super squadra garantisce che anche la più piccola donazione fa strada.







Avaaz.org è un'organizzazione no-profit e indipendente con 14 milioni di membri da tutto il mondo, che lavora perché le opinioni e i valori dei cittadini di ogni parte del mondo abbiano un impatto sulle decisioni globali (Avaaz significa "voce" in molte lingue). I membri di Avaaz vivono in ogni nazione del mondo; il nostro team è sparso in 19 paesi distribuiti in 6 continenti e opera in 14 lingue. Clicca qui per conoscere le nostre campagne più importanti, oppure seguici su Facebook o Twitter.

Questa e-mail è stata inviata a f.cortiana@provincia.milano.it. Per cambiare il tuo indirizzo e-mail, ricevere le e-mail in un'altra lingua o altre informazioni contattaci utilizzando questo modulo. Per non ricevere più le nostre e-mail, invia un'e-mail a unsubscribe@avaaz.org oppure clicca qui.

Per contattare Avaaz non rispondere a questa e-mail, ma scrivici utilizzando il nostro modulo www.avaaz.org/it/contact, oppure telefonaci al 1-888-922-8229 (USA). 

lunedì 16 luglio 2012

Grillo e la Bindi

Grillo con le sue allusioni sui rapporti affettivi della Bindi rivela un riflesso penoso, non solo quello machista, ma quello di chi accetta la persona/oggetto stereotipato proposto da B. ospite di Vespa e perciò definito e offerto come luogo comune. Ma Grillo si muove lì dentro?

Open per dati geospaziali, bravo CNR


Dimitri Dello Buono è  un ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche e coordina un gruppo di ricerca che sta studiando e sviluppando una piattaforma per la condivisione dei dati geospaziali in ambiente web.
Il progetto si chiama geosdi (www.geosdi.org) e nasce da una esigenza duale civile e militare. Sta sviluppando un framework che permette di realizzare in modo semplice e veloce geoportali per la condivisione dei dati geospaziali.
Il tutto è open e free e auspichiamo collaborazioni sia con enti che con società private.
Ultimamente il sistema è saltato agli onori della cronaca perchè è il sistema utilizzato dalla Protezione Civile per gestire l'emergenza in Emilia Post sisma ed ha anche dei moduli per essere utilizzato dal cittadino e permettere che mandi dal telefonino i dati e le segnalazioni direttamente alla Direzione di Comando e Controllo.
Potete usare il sistema on line ( http://maps.geosdi.org ) e sul sito ci sono video che spiegano la tecnologia e anche un link per provare dal vivo sia il webgis che il sistema su smartphone.

Il Celeste

Inchiesta sulla sanità in Lombardia al via sequestri per 60 milioni di euro. Celeste, ti fischiano le orecchie?

domenica 15 luglio 2012

Liverpool

-Liverpool, bandiera ufficiale al Gay Pride, i Reds contro l'omofobia, qualcuno spieghi a Totti cosa significa.

Ustica

Grande e coraggiosa Patti Smith in concerto a Bologna per le vittime di Ustica, l'America cui abbiamo guardato dal fine anni'60.

PD

Quando quel che resta del PCI avrà deciso cosa fare e come delle primarie, queste si faranno. Allora Boeri, Di Pietro, Tabacci e Renzi potranno partecipare alla legittimazione del rito e dell'esito:maggioranza a Bersani e minoranza a Vendola.

Il prono partito

-Bersani"Noi siamo il primo partito del paese" sbagliato,il primo partito e' quello del non voto. Mai dimenticarlo.

sabato 14 luglio 2012

Filippo Rossi

-La mia solidarietà ed il mio abbraccio a Filippo Rossi e alla sua funzione di disseminazione di intelligenza inquieta, oltre le ideologie, le comunità organiche e gli integralismi rassicuranti con le loro ritualità di caccia al traditore.Alex Langer auspicava la moltiplicazione di traditori delle trincee contrapposte, Filippo continua a tradurre questo auspicio.

venerdì 13 luglio 2012

Moody's

QSe Moody's ci declassa ulteriormente, senza alcuna giustificazione in relazione ai fondamentali del nostro Paese, ci dobbiamo chiedere il perché. Io trovo che la convergenza di interessi regressivi dei conservatori finanziari e politici statunitensi non avrà tregua fino all'apertura delle urne. Euro ed Europa politica interessano ad Obama e ai democratici che guardano ad un multilateralismo virtuoso per governare la globalizzazione. Repubblicani e conservatori sognano il ritorno di una predominanza ormai passata.

B. é patetico, Romney é un pericolo

QqIl ritorno di B. é patetico, quello di Romney é preoccupante per ció che nasconde. Anche lui riuscirà a non rispondere alla domande? Fiorello, The more everyone finds out about Mitt Romney's finances, the more questions they have. Perhaps that's why he's hiding as much as he thinks he can get away with. Today, The Boston Globe reported that Romney was still running Bain Capital two years after he claims he left the firm, directly contradicting his campaign's denial that he was involved in deals that led to layoffs, bankruptcies, and American jobs getting shipped overseas. It's a pattern of secrecy, and this is just the latest example of him trying to hide the truth from voters. There are a number of issues in play right now -- and voters deserve answers: 1) Mitt Romney refuses to release multiple years of taxes, ignoring decades of precedent. 2) He won't disclose his "bundlers," the people raising millions for his campaign. 3) He is the sole owner of a questionable shell corporation in Bermuda. 4) Until recently, Romney kept cash in a Swiss bank account. 5) According to the Globe, he hasn't been honest about when he was running Bain Capital, even though legal documents refute his claims. Please forward this email and share this with everyone you know who cares about the outcome of this election. Everyone deserves the right to judge for themselves whether Romney's motivations, experience, and perspective are what they want in a president. But Mitt Romney doesn't want people to have the information they need to make those judgments. More to come, Stephanie Stephanie Cutter Deputy Campaign Manager Obama for America P.S. -- Get this information to your friends on Facebook by sharing this graphic: ----------------- The Truth Team is on the front lines, holding Mitt Romney accountable for his record and making sure voters have the facts in this election. Join this group of supporters to get more updates like this.

giovedì 12 luglio 2012

Firme false


Il pm chiede un anno per Formigoni per diffamazione contro i Radicali Il Presidente della Lombardia aveva sostenuto
che esponenti radicali avrebbero manipolato le firme della sua lista per le Regionali 2010, invece le firme erano proprio false. SIC!

li altri animali e noi

se a Milano e dintorni vedete un "altro animale" abbandonato             0285789072/3      

Uomini che uccidono le donne

‎"Lui l'aveva picchiata, ma poi si era pentito", ma dove? Infatti poi l'ha uccisa a coltellate. Un percorso di pentimento, dopo che un uomo ha picchiato una donna e se questa lo accetta, non può restare dentro le dinamiche personali tra le due persone. Occorrono un accompagnamento ed un monitoraggio che partano dalla sicurezza della donna. Altrimenti finisce sempre male.

mercoledì 11 luglio 2012

Doping

Doping al Tour arrestato il francese Di Gregorio, l'importanza della responsabilità dell'atleta come nella nostra legge.

Sicurezza sul lavoro?

una buona notizia che non deve ingannare: Inail: 920 morti sul lavoro nel 2011, la cifra più bassa, ma gli infortuni sono  725000 e L'85% delle aziende controllate  hanno irregolarità

Giovani in Italia

Ocse "In Italia un lavoratore giovane su due è atipico", 3.315.580 precari in Italia con uno stipendio medio di 836 euro al mese. Chissà se Squinzi e Camusso hanno parlato anche di loro?

martedì 10 luglio 2012

Internet Diritto

Internet un diritto e i diritti su internet.

Il Consiglio dei diritti dell'uomo,

Guidato dalla Carta delle Nazioni Unite,

Riaffermando i diritti umani e delle libertà fondamentali sanciti dalla Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo e delle pertinenti trattati internazionali sui diritti umani, tra cui il Patto internazionale sui diritti civili e politici e il Patto internazionale sui diritti economici, sociali e culturali,

Ricordando tutte le pertinenti risoluzioni della Commissione sui diritti umani e del Consiglio per i diritti umani sul diritto alla libertà di opinione e di espressione, in particolare del Consiglio delibera 12/16 del 2 ottobre 2009, e ricordando la risoluzione dell'Assemblea Generale 66/184 del 22 Dicembre, 2011 ,

Notando che l'esercizio dei diritti umani, in particolare il diritto alla libertà di espressione, su Internet è una questione di crescente interesse e importanza come il rapido ritmo dello sviluppo tecnologico consente ai singoli in tutto il mondo ad utilizzare nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione,

Prendendo atto delle relazioni del relatore speciale sulla promozione e la tutela del diritto alla libertà di opinione e di espressione, ha presentato al Consiglio dei diritti umani corso della diciassettesima seduta, [1] e all'Assemblea Generale nella sua sessantiseisime sessione, [2] sulla libertà di espressione su Internet,

1. Afferma che gli stessi diritti che le persone hanno offline devono essere protetti online, in particolare la libertà di espressione, che è applicabile a prescindere delle frontiere e attraverso ogni mezzo di propria scelta, in conformità all’ articolo 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e al Patto Internationale sui diritti civili e politici;

2. Riconosce la natura globale e aperta di Internet come forza trainante per accelerare il progresso verso lo sviluppo nelle sue varie forme;

3. Invita tutti gli Stati a promuovere e facilitare l'accesso a Internet e la cooperazione internazionale finalizzati allo sviluppo dei media e dell'informazione e della comunicazione in tutti i paesi;

4. Incoraggia procedure speciali da prendere in considerazione per questi problemi all'interno dei loro attuali mandati, a seconda dei casi;

5. Decide di continuare l'esame della promozione, protezione e il godimento dei diritti umani, compreso il diritto alla libertà di espressione, su Internet e con altre tecnologie, come pure di quanto Internet può essere uno strumento importante per lo sviluppo e per l'esercizio dei diritti umani, in conformità con il suo programma di lavoro.

Viva Wikipedia


Wikipedia  russa lista a lutto il sito contro il provvedimento in discussione alla Duma. "Con la scusa di combattere la pedofilia si punta a bloccare tutti i siti accusati di tramare contro lo Stato". Lì contro la pedofilia, là contro li terrorismo, qua contro la contraffazione, su contro la pornografia, giù contro le violazioni alla morale socialista: ogni scusa è buona per esercitare il controllo centrale contro la disintermediazione e la partecipazione informata.
Viva Wikipedia ;-)

Fotovoltaico

Fotovoltaico, produzione super in Italia è già stato pareggiato il risultato dell'intero 2011.  Eppure non costituisce un investimento strategico, non si vogliono disturbare gli incumbent delle non-rinnovabili, non si vuole una produzione distribuita e partecipata di energia. Ci vogliono solo consumatori ma, come in rete digitale, la rete fotovoltaica ci permette di essere prosumer.

lunedì 9 luglio 2012

Co-creation


Co-creation
http://clustermanager.wordpress.com/2012/07/09/collaborazione-e-cambiamenti-sistemici-secondo-fiorello-cortiana/

Germania-Europa

La Germania vuole una Unione Politica Europea, non lasciamo cadere questa disponibilità ad una responsabilizzazione condivisa dopo tragici secoli di autoreferenzialità e supposta superiorità.

G8-Diaz

G8-Diaz De Gennaro "Dolore per vittime e condannati". Di fronte a tanta ipocrisia e manifesta connivenza come può restare Sottosegretario?

domenica 8 luglio 2012

CGIL e Confindustria, contraddizioni

Confindustria e CGIL "la spending review non combatte gli sprechi", allora dite quali sono gli sprechi accidenti! "no alla macelleria sociale", bene, ma tutta la struttura precaria che avete costruito negli anni per garantire i lavoratori dipendenti e i pensionati? Mi sembra che, come Grillo mette a nudo l'afasia politica dei partiti, così Monti mette a nudo le rendite di posizione del mondo ufficiale del lavoro. Grillo non é il problema ma l'indicatore cosí come il problema non é Monti ma il modello di sviluppo basato sulla crescita quantitativa illimitata e la sua virtualizzazione finanziaria.

sabato 7 luglio 2012

Verità per una memoria condivisa

Diaz, Manganelli "la Polizia chiede scusa". Verità per una memoria condivisa sarebbe il modo migliore per scusarsi per polizia, carabinieri e servizi.

venerdì 6 luglio 2012

dopo l'ACTA


Dopo l’ACTA, non aspettiamo il prossimo provvedimento regressivo.
Il Parlamento Europeo ha pronunciato   il no definitivo sull’ACTA, che è un accordo commerciale internazionale anticontraffazione. Il Parlamento ha così esercitato, per la prima volta, il potere riconosciutogli dal Trattato di Lisbona di respingere un accordo commerciale internazionale. Non è la prima volta che il Parlamento Europeo esprime la consapevolezza della necessità di dotarsi di strumenti nuovi per la cotta alla contraffazione, strumenti che non snaturino l’ecosistema cognitivo costituito da internet provando per via normativa a riproporre le condizioni di scarsità e controllo precedenti gli scambi di contenuti attraverso la rete digitale. Il PE sta dando corpo ai fondamenti costitutivi delle libertà digitali attraverso la successione di pronunciamenti, come è accaduto contro la brevettabilità del software, per la difesa della privacy, contro la violazione della net neutralità o con l’approvazione della proposta avanzata dalla Commissione per le Libertà Civili del Parlamento Europeo  di una risoluzione che invita il Consiglio Europeo a "esortare tutti gli attori di Internet a impegnarsi nel processo in corso della "Carta dei diritti di Internet", l’Internet Bill of Rights. Ancora una volta il PE ha saputo ascoltare e raccogliere l’interlocuzione bottom-up generata dalla Rete. Il PE ha dato ancora una volta un buon esempio di consapevolezza  nella società della conoscenza. Non mi stupiscono le reazioni e la natura dei commenti  dei latifondisti del copyright. Enzo Mazza, Presidente di Fimi-Confindustria  “E’ la dimostrazione dell’isteria collettiva di una politica che corre dietro alle istanze populistiche del web, senza ricordarsi nemmeno di ciò che ha votato qualche anno fa e che i giudici applicano quotidianamente”. Marco Polillo, presidente di Confindustria Cultura Italia: "Come troppo spesso accade quando si trattano i temi della proprietà intellettuale, le falsità diffuse da chi è interessato a continuare ad approfittare e trarre illeciti guadagni dal lavoro altrui ed amplificate artatamente in nome di un presunto “popolo del web” sono state fatte proprie dal decisore politico che continua a rincorrere istanze populistiche di cui non è in grado di comprendere l’origine, mostrando una persistente incapacità di capire le dinamiche della comunicazione in rete”.
 Anche loro sanno che la produzione di valore nell'ecosistema digitale si produce attraverso la condivisione e la contaminazione ma procedono per adattamenti successivi. Vanno coinvolti nei processi di definizione e deliberazione normativa di modelli adeguati. Intanto occorre contrastare le loro azioni e proposte regressive che non finiranno qui. Le istituzioni d’Europa si configurano come un campo di contesa aperto per la definizione della matrice normativa, industriale e sociale dello spazio pubblico digitale. Sarà così finché tutti gli stakeholder che cercano di cogliere le possibilità della rete interattiva come opportunità inedita e da scoprire per intero non avranno la consapevolezza di costituire un blocco sociale dell’innovazione qualitativa. Allora il confronto/conflitto/competizione tra indirizzi della politica pubblica avrà una piena dignità politica. Una possibilità è costituita dall’articolo del Trattato Costituzionale di Lisbona per le Citizen’s Initiative che permette ai cittadini europei di proporre quella che potremmo chiamare una Proposta di Direttiva Popolare, sulla quale la Commissione e il Parlamento di devono pronunciare. Io sto lavorando per questo su tre questioni: effettiva neutralità della rete, gestione dell’identità digitale, riforma del diritto d’autore e adozione del software a codice sorgente aperto in tutte le pubbliche amministrazioni.

Spread

Borse in rosso, spread su, allarme della Lagarde "L'economia peggiora". La vogliono capire o no che è il modello economico piegato alla virtualità finanziaria  che non tiene. Occorre legare l'economia alla relazione/cooperazione tra sfera antropologica e sfera biologica, quindi alla sostenibilità e ai diritti.

Verità e memoria

Due buone notizie. 1-Sulla Diaz prima significativa verità giudiziaria sui responsabili del massacro, silenzio sui mandanti politici;
2-In Argentina il dittatore Videla è stato condannato a 50 anni. Un Paese che fa i conti con la propria storia.

giovedì 5 luglio 2012

o della verità

Non c'è la verità su piazza Fontana, non c'è su Ustica, non c'è sulla Diaz. Un Paese incapace di verità è un Paese predisposto al plagio, è un Paese credulone e bugiardo. Inaffidabile.

mercoledì 4 luglio 2012

No ACTA

ACTA, il Parlamento Europeo dice no al bavaglio della Rete in nome della lotta alla contraffazione! being an example for the internet rights :-)

Vignate-Buccinasco Parco Sud


Il Parco Agricolo Sud Milano è tanto a Buccinasco quanto a Vignate

Il protocollo di intesa sul completamento della viabilità speciale e sull' avvio del centro di interscambio/polo intermodale di Segrate per le merci è stato siglato in Regione, nel 2000, dai Comuni di Segrate, Pioltello e Milano, da Provincia e Regione, dalla società Serravalle, dalle Fs e dal ministero alle Finanze. L' impianto ultimato movimenterà due milioni e mezzo di tonnellate di materiale all' anno già oggi dispone di 8 binari, che permettono 16 corse al giorno a treni di 600 mt di lunghezza. La pianificazione territoriale prevede l' integrazione con la nuova tangenziale Est di Milano e la nuova autostrada Milano-Brescia, l' interramento del tratto della Cassanese nel territorio di Pioltello,  la costruzione del nuovo svincolo per la tangenziale Est, all' altezza di Lambrate,  il completamento della viabilità nel territorio di Segrate fino all' innesto con la Cassanese, a Pioltello, la sistemazione della strada provinciale Pobbiano-Cavenago Brianza,  l' aggancio della nuova Cassanese, con la futura tangenziale esterna di Milano-TEM , il raccordo con la Rivoltana con un nuovo ponte sulla linea ferroviaria Milano-Venezia. Il Protocollo  ha previsto un avvio provvisorio del centro intermodale, con accesso da via Cima, nel territorio di Milano. Destinati all' interscambio delle merci più di 300.ooo mq su circa un milione circa dell' area dell’ex dogana. Coerentemente e conseguentemente la Regione Lombardia lo scorso mese  ha firmato a Lugano  un Memorandum of Understanding per i progetti di terminali intermodali di Milano, Brescia e Piacenza da parte del gruppo FS, Cemat e Hupac, cioè i maggiori operatori intermodali di Italia e Svizzera.  Il Memorandum prevede di attivare come terminal lo scalo, oggi sottoutilizzato,  di Milano Smistamento e di collegare, come previsto dal Protocollo del 2000, quello di Segrate con la viabilità ordinaria. La linea ferroviaria che arriva a Segrate è la stessa che attraversa Vignate perché dunque la scelta  insensata della cancellazione di 100 mila mq di terreni agricoli a Vignate per l’ampliamento del polo logistico della Sogemar? La Legge quadro in materia di interporti e di piattaforme territoriali logistiche”, legge nazionale del 12 aprile 2012, prevede l’effettuazione della ricognizione degli interporti e delle infrastrutture intermodali già esistenti” da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che deve elaborare il “Piano generale per l’intermodalità”. Quale verifica delle infrastrutture esistenti? Quale valutazione degli investimenti in corso? Quale relazione con la programmazione regionale? Solo quattro mesi dopo un altro stralcio di aree agricole a Rosate, 23, su 32 presenti, dei 61 sindaci dell’Assemblea dei Comuni del Parco, tra cui il Sindaco di Buccinasco, hanno deciso la cancellazione di 100 mila mq di terreni agricoli a Vignate. E’ comprensibile che la Sogemar sia interessata ad una operazione fondiaria e infrastrutturale in corrispondenza dello sbocco milanese della Brebemi e a ridosso della progettata e contestatissima Tangenziale Est Esterna. Non è comprensibile e giustificabile che le Istituzioni Pubbliche invece di sollecitare la società autostradale Serravalle (controllata dalla Provincia di Milano) a completare il collegamento stradale tra l’interporto di Segrate e la tangenziale Est, come previsto nel Protocollo del 2000, al contrario assecondino logiche di pura speculazione a scapito del Parco Sud. Nella costituenda Grande Milano, che il Parco Sud avvolge e che si ospiterà i milioni di visitatori dell’Expo 2015 “Nutrire il Pianeta-Energia per la Vita” assistiamo ad un irresponsabile spregio dei principi costitutivi del Parco agricolo Sud Milano da parte dell’Ente Parco e della Provincia di Milano. Al contrario vengono aggrediti  la tutela e il recupero paesistico e ambientale delle fasce di collegamento tra città e campagna, nonché la connessione delle aree esterne con i sistemi di verde urbani; I’equilibrio ecologico dell’area metropolitana; la salvaguardia, la qualificazione e il potenziamento delle attività agro-silvo-colturali in coerenza con la destinazione dell’area;  la fruizione colturale e ricreativa dell’ambiente da parte dei cittadini. Questi i principi che migliaia di cittadini hanno voluto firmando la legge di iniziativa popolare e che la Regione Lombardia ha approvato nel 1990 onorando e valorizzando il lavoro e il disegno unico prodotto nei secoli dai monaci cistercensi e dalle loro abbazie, dai  tecnici e scienziati come Leonardo,  da architetti e da migliaia di  agricoltori. Non sappiamo se è l’insipienza o l’ipocrisia a fare affermare ai sindaci,  che hanno approvato questo ennesimo stralcio, che anche questo sarà l’ultimo. Il fatto che lo abbiano messo per iscritto non gli da alcuna credibilità visto che centinaia di altre proposte stralcio attendono di essere approvate. Tocca ancora ai cittadini difendere la qualità del territorio e il Parco. Noi abbiamo chiesto al Sindaco di ripensarci e al Consiglio di agire.

martedì 3 luglio 2012

Uomini che temono le donne

Resto sgomento, incazzato e mi sento disarmato di fronte al susseguirsi di violenze omicide degli uomini sulle donne. Emerge una volontà di dominio e di subordinazione che rifiuta di accettare la loro dignità e specificità che si vogliono ridurre ai tempi, agli sguardi, alle gerarchie maschili.

La "Particella di Dio"

Trovata la "particella di Dio", il quadro della materia a noi nota è completo: l'universo è composto al 96% da materia ed energia oscura, la cui composizione ed essenza sono ignote. Per i fisici delle particelle il lavoro ora entra in misteri ancora più grandi e affascinanti. Disporsi all'inaspettato, senza la presunzione di predisporlo ma con l'ambizione di capire come relazionarsi con una realtà complessa, i suoi tempi e i suoi equilibri evolutivi. Questo è il pensiero ecologico, questa è la cultura della complessità.

lunedì 2 luglio 2012

Giovani

Disoccupazione giovanile al 36,2%, il dato più alto di sempre, giovani vi stanno pregiudicando il futuro!

Nazioanale


Nazionale, comunque piena dignità ma due osservazioni:
1- Tattica: perché non riproporre la difesa a 3 mettendo un giocatore in più ad interdire la loro fonte di gioco fondata sul palleggio a centrocampo?
2- Tecnica: perché non metter giocatori freschi e rodati fin dall'inizio, scelti tra Maggio, Barzagli, Nocerino, Diamanti, Di Natale, viste le condizioni di diversi giocatori impiegati, Chiellini, Marchisio, Cassano?
Questa Spagna è più forte di noi ma non saremmo stati mortificati nel gioco.