Loading...

ciao, welcome :-)

in questo blog metto un po di tutto se cerchi qualcosa che non trovi chiedimelo

domenica 31 marzo 2013

Cosa fa Napolitano?

I due gruppi istituiti da Napolitano deresponsabilizzano tutti i gruppi parlamentari e, di fatto, riducono il parlamento appena eletto a svolgere un ruolo notarile, alla faccia della Costituzione! Ogni partito, o movimento che sia, pensa di trarne vantaggio, ma è la politica partecipata ad uscirne sconfitta. Siamo tutti anestetizzati? Non hanno la faccia di fare l'inciucio in prima persona e se lo fanno costruire dal Presidente, intanto Grillo è illuso dal tanto peggio tanto meglio. Il PD rivela tutta la sua autoreferenziale inanità politica e i 160 parlamentari stellati mettono in luce una capacità di iniziativa politico-parlamentare uguale a zero. Dobbiamo pretendere un incarico ad una personalità libera ed autorevole ed un governo che faccia poche cose, a partire da una nuova legge elettorale... e poi si torni a votare.

venerdì 29 marzo 2013

Addio Enzo

un saluto a Enzo Jannacci che venne a suonare nelle strade di Brera quando festeggiammo la raccolta di firme per il Referendum contro la caccia. Addio.

giovedì 28 marzo 2013

Go Nelson Go!



Good news:  Nelson Mandela is said to be "responding positively"

Lo scopo

Vediamo ora quale sarà lo scopo del Governo delPresidente.
Il tempo corre nell'agonia della Seconda Repubblica adesso il M5S deve già decidere cosa fare da grande.

Chi inquina paga?


Chi inquina paga?

“PULIAMO L’ITALIA”

di

Riccardo Iacona

e di Francesca Barzini

RAITRE Domenica 31 MARZO 2013 ore 21:15

PRESADIRETTA nell’ultima puntata accende le telecamere sul caso Brescia, l’inquinamento piu’ grave di Italia, forse d’Europa, perche’ riguarda un pezzo intero di citta’, 4 milioni quadrati di territorio nella zona sud di Brescia dove vivono 25mila persone. Si tratta del Sito di Interesse Nazionale Caffaro, dal nome della fabbrica che per 50 anni ha buttato nelle acque della citta’ 150 tonnellate di PCB, Policlorobifenile, allo stato puro, una sostanza la cui tossicita’ per il terreno e per l’uomo si misura in microgrammi. Eppure in dieci anni non si e’ fatto nulla e le 25mila persone, donne, uomini e bambini vivono ancora a stretto contatto con il PCB. Ma quanto e’ pericolosa l’esposizione al PCB per la salute dell’uomo ? PRESADIRETTA e’ andata fino a Boston, all’universita’ di Harvard, per intervistare PHILIPPE GRANDJEAN , professore e scienziato di fama internazionale, che studia da piu’ di venti anni l’effetto sulla salute umana dell’esposizione a PCB e a Diossina. Lo scienziato ha scoperto di recente che oltre a provocare diversi tipi di cancro, l’esposizione prolungata al PCB “scassa” letteralmente il sistema immunitario e l’apparato endocrino, con conseguenze molto gravi soprattutto per i bambini. Come dimostra la terribile storia di Anniston, una piccola citta’ dell’Alabama, fortemente inquinata da una fabbrica della MONSANTO , che proprio come la CAFFARO, ha prodotto per cinquanta anni centinaia di migliaia di tonnellate di PCB. PRESADIRETTA e’ andata a vedere da vicino e ha scoperto una intera comunita’ malata. L’unica grande differenza e’ che la MONSANTO e’ stata portata in tribunale, ha dovuto pagare 700 milioni di dollari ai cittadini che aveva inquinato e adesso si sta facendo carico di tutte le spese della bonifica. Da noi invece non e’ successo nulla, la Procura della Repubblica non ha portato a processo i dirigenti della Caffaro, la Caffaro nel frattempo e’ fallita e non esiste piu’ e gli enormi costi della bonifica rimangono sulle nostre spalle. Dove troviamo adesso i miliardi di euro che servono per ripulire la citta’ di Brescia?

Legalità?


      COALIZIONE CIVICA BUCCINASCO

                       FIORELLO CORTIANA FILIPPO ERRANTE


                        COMUNICATO STAMPA


UN GRAVE ERRORE IL RECESSO UNILATERALE DALLA SUA-STAZIONE UNICA APPALTANTE


IL RECESSO UNILATERALE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI BUCCINASCO DALLA CONVENZIONE DELLA SUA E’ IL RISULTATO DI UNA PARTITA NELLA QUALE ENTRAMBE LE ISTITUZIONI COINVOLTE, COMUNE E PREFETTURA, HANNO PERSO.

BUCCINASCO COSTITUISCE UNA COMUNITA’ CHE CERCA DI RISCATTARE LA NOMEA DI “PLATI’ DEL NORD”, PER QUESTO MERITAVA UNA ATTENZIONE PIU’ PUNTUALE DA PARTE DELLA PREFETTURA PER QUANTO RIGUARDA LA DEFINIZIONE DELLE GARE DI APPALTO RELATIVE AI SERVIZI, A PARTIRE DA QUELLI RIGUARDANTI LA RACCOLTA DEI RIFIUTI.

COME DA CONVENZIONE ANCHE LA PREFETTURA NECESSITAVA DI UNA INTERLOCUZIONE CHIARA DA PARTE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE E DEI SUOI UFFICI.

SE LA NUOVA CONVENZIONE PER LA SUA, CHE LA PREFETTURA STA ULTIMANDO, DEVE TENERE CONTO DEI LIMITI ATTUATIVI DI QUELLA OGGI IN ESSERE A FRONTE DELLE INADEMPIENZE DELLE SOCIETA’ CHE VINCONO GLI APPALTI SUI RIFIUTI CHE COSI’, COME A BUCCINASCO, CREANO CONDIZIONI EMERGENZIALI, CIO’ NON GIUSTIFICA IL RECESSO DALLA CONVENZIONE IN UN TERRITORIO NEL QUALE LA LEGALITA’ E’ SFIDATA SFACCIATAMENTE.

ORA OCCORRE FARE TESORO DELL’ESPERIENZA E VERIFICARE CHE LA NUOVA CONVENZIONE SUA SIA CAPACE DI EFFICACIA ANCHE A FRONTE DI EMERGENZE INASPETTATE.

 LA LEGALITA’ RICHIEDE PAZIENZA, TENACIA E COLLABORAZIONE


mercoledì 27 marzo 2013

Battiato e l'ipocrisia

Battiato da Bruxelles "In Parlamento troie che farebbero tutto". Che hanno fatto di tutto, trovo ipocrite le difese d'ufficio perché non si riferiva a tutte le parlamentari, come sappiamo. Si riferiva anche agli uomini nel Parlamento Porcellum che gli elettori hanno messo in crisi.

La Lollo e le staminali

Brava Gina Lollobrigida: i suoi gioielli all'asta per la ricerca sulle staminali

martedì 26 marzo 2013

un caso di golpe?

Dell'Utri:in Appello la conferma della condanna a 7 anni per mafia. Cos'è B. un golpe?

sabato 23 marzo 2013

l'ora della Terra

Earth Hour Wwf, 1,3 miliardi al buio per la salute del nostro pianeta

Cosa ci dicono i cinghiali?

http://eurosalus.com/blog/angolo-fiorello-cortiana/se-cinghiali-radioattivi-potessero-parlare/

Dialoghi da Buccinasco. SIC!



Non credo che i cittadini di Buccinasco paghino tasse in aumento per
offrire strumenti informatici ai consiglieri comunali.

Ai fini del risparmio, quello che serve e' la casella PEC.

Se un consigliere non ha un computer ne' a casa ne' al lavoro e non ha
uno smart phone, puo' leggere la PEC gratuitamente in biblioteca, come
i normali cittadini che si trovano in questa situazione.

Buon lavoro

Alessandro La Spada

-----Messaggio originale-----
Da: Rosa Palone
Inviato: ven 22/03/2013 15.13

Oggetto: Re: R: tablet consiglieri

Io ho un ruolo istituzionale da tutelare e un mandato dei cittadini da
portare avanti, questo e tutto il resto se lo faccia spiegare dal suo
consigliere di riferimento.
La prego di non utilizzare piu' questo mailing per sue considerazioni a
carattere personale, questo è un gruppo di lavoro amministrativo.

Prego un'ultima volta il Cons. Cortiana di risanare la questione, poi
chiederò agli uffici di procedere attraverso procerdimenti consoni.

Coordialità
R.

Gentile Presidente,
perdoni la mia ignoranza, ma le chiedo di indicarmi con precisione gli
articoli della norma o delle norme che avrei violato nella
comunicazione di atti pubblici.
Come consulente della Commissione Europea nell'ulteriore definizione
della Direttiva sugli Open Data non mi è parso che l'accesso e la
condivisione di documenti pubblici fosse in contrasto con la direttiva
stessa e con la sua finalità di partecipazione informata alla cosa
pubblica.
Lei cita la legge sulla privacy,non capisco il nesso con le necessità
di trasparenza che il nostro Paese ha ratificato. Anch'io "ho un ruolo
istituzionale e un mandato dei cittadini da portare avanti" e, nel
rispetto della Legge, scelgo come farlo.
La diffido infine da usare un tono intimidatorio nei miei confronti.
Vorrei che usassimo meglio il nostro tempo e le nostre energie,
nell'interesse dei cittadini.

Sen. Fiorello Cortiana
Capogruppo Coalizione Civica Buccinasco

-----Messaggio originale-----
Da: Rino Pruiti
Inviato: ven 22/03/2013 19.25
A: Fiorello Cortiana;
Oggetto: RE: R: R: tablet consiglieri

Prendiamo atto che il consigliere Cortiana con un messaggio ha
condiviso ed accettato la decisione di dotare lui e i suoi colleghi di
un tablet + connessione alla rete (vincolata all'attività
istituzionale) + apertura pec, cosa che lui per primo aveva
sollecitato tempo fa per iscritto, mentre nello stesso tempo ha girato
lo stesso messaggio a diverse altre persone per informarle di quanto
stava (lui) facendo.

Prendiamo atto che qualcuno dei suoi amici non è favorevole alla sua
scelta, ce ne faremo una ragione, poi ci dirà come è andata a finire.

Ora, sorvolando su questo bizzarro comportamento che non mancherò di
pubblicizzare a mia volta, mi interessa solo capire una cosa, giusto
per non perdere tempo e soddisfare quanto è stato richiesto dal
Consiglio comunale : il consigliere Cortiana lo vuole il tablet e la
connessione per svolgere il suo lavoro istituzionale o no?

RSVP

Grazie per l'attenzione.
Saluti cordiali Rino Pruiti
VICE SINDACO
BUCCINASCO ITALIA

PEC non è Tablet, è evidente. Io ho detto che c'è il mio assenso sul
Tablet >Se il saldo, comprensivo del contratto telefonico, risulta
positivo< questo significa avere cifre per verificarlo: quanto costa
il contratto con l'operatore? Le ore uomo risparmiate dal messo
comunale come vengono impiegate?

In ogni caso io non intendo usufruire dell'opzione Tablet.

Fiorello

L'M5S rischia di incartarsi

Il M5S rischia di precipitare in una spirale politicante: invece di produrre e costringere le altre forze politiche a produrre il cambiamento, con l'illusione di una rendita elettorale futura contribuisce allo stallo e diventa l'altra faccia della medaglia partitocratica. Far politica non significa agire per riflesso condizionato a scelte, azioni, proposte degli altri, significa costruire le possibilità a partire dal contesto dato: anche le proposte di legge dei grillini devono avere una maggioranza parlamentare per essere approvate.

giovedì 21 marzo 2013

Obama, Israele, Palestina

Obama ''Gli Stati Uniti restano impegnati alla visione dei 'due Stati'. Lo Stato palestinese deve essere indipendente, in grado di sostenersi, dotato di contiguità territoriale, accanto allo Stato di Israele''. Ma vai Barack!!!!!!!!!!!!!! Due popoli due stati.

Addio Pietro

Il mio saluto a Pietro Mennea, atleta pulito e persona tenace e coraggiosa. Un esempio dentro e fuori le piste.

Finalmente!


 Finalmente si è insediata ieri a Palazzo Marino la "Consulta cittadina per l'attuazione dei cinque referendum consultivi approvati a  seguito della consultazione popolare del 12 e 13 giugno 2011", che svolgerà il suo mandato ai sensi dello statuto e del regolamento comunale
Si dà così seguito concreto a quanto chiesto dal nostro Comitato e da Marco Cappato in Consiglio comunale per rafforzare il processo di attuazione dei referendum.
All'insediamento ha provveduto il presidente del consiglio comunale Basilio Rizzo con il presidente della Commissione referendum e il vicepresidente, Marco Cappato e Carlo Monguzzi, alla presenza dell'assessore Pierfrancesco Maran.
La Consulta, formata da quindici esperti, nominati dal sindaco Giuliano Pisapia su designazione di enti e associazioni, mi ha quindi eletto all'unanimità Edoardo Croci come presidente. Viceresidente è stata eletta Isabella Goldman.
Fanno parte della Consulta: Guido Rosti (Istituto per i Navigli - Associazione Amici dei Navigli), Simonpaolo Buongiardino (Unione del Commercio), Marta Frediani (Associazione Alberi A Milano), Andreas Kipar (Green City Italia), Massimiliano De Adamich (Assimpredil Ance), Damiano Di Simine (Legambiente), Giovanni Micheloni (Genitori Antismog), Luigi Massari (Associazione Utenti del Trasporto Pubblico), Costanza Pratesi (FAI), Isabella Goldman (Istituto Nazionale di Bioarchitettura), Paolo Pileri (Politecnico di Milano), Marco Parini  (Italia Nostra), Claudia Pengue (WWF), Matteo Garzonio (Associazione Navigli Live), Edoardo Croci (Comitato Promotore Referendum Milanosimuove).
Nella seduta di insediamento la Consulta ha anche deciso di rendere pubbliche le proprie sedute e i propri verbali. 

dove è la novità?

Dalle nomine di ieri del nuovo Presidente Maroni cosa è cambiato? Sanese va e arriva Gibelli, ma i tre vice di Gibelli (Carabelli, Turturiello e Sbrissa) oltre a Camisasca confermato al personale sono da sempre stati uomini strettamente legati a Sanese e al sistema formigoniano. Il buon governo di cui parla Maroni a questo punto c'era anche prima, non bisognava andare ad elezioni anticipate per favorire Lui alla Presidenza. Oppure dobbiamo capire che il poltronificio si manifesta con forme nuove perchè Gibelli non è all'altezza del compito assegnatoli (un conto è fare politica e un conto è gestire amministrativa una macchina complessa come la Regione) per cui ha bisogno di avere sotto di sé persone capaci per evitare un fallimento? Sulla poltrona c'è anche Daverio, la voce della band di Maroni.

mercoledì 20 marzo 2013

Grande Milano - Le città nella città


 In seguito al Convegno "GRANDE MILANO, EXPO 2015" che si è tenuto ad Abbiategrasso lo scorso 2 febbraio insieme al Movimento Milano Civica e all'Associazione politico-culturale ZYME di Abbiategrasso abbiamo dato vita ad una campagna per la definizione partecipata della Città Metropolitana.
Qui sotto trovate la descrizione della campagna e le sue proposte.
Vorrei che il patrimonio di elaborazione e di competenze di Lombardia in Movimento trovasse qui un'altra occasione concreta di azione collettiva capace di essere un utile strumento per i tanti cittadini che abbiamo coinvolto nella campagna Ambrosoli e che ci hanno chiesto continuità di azione/partecipazione oltre le elezioni.
Chiunque fosse interessato sarebbe benvenuto.

Fiorello Cortiana


 Grande Milano
Le città nella città

Un Comitato e una  campagna per la partecipazione diretta dei cittadini

La costituenda Città Metropolitana non può essere una estensione della periferia di Milano ma una occasione per connettere la rete dei trasporti e le sue tariffe, la rete digitale e la sua accessibilità, la rete degli incubatori di impresa e il suo accesso a crediti e servizi, la cintura verde e la rete della filiera agroalimentare, la rete delle acque e la loro salubrità, la rete dell’energia delle rinnovabili e del riciclo, la rete della partecipazione informata dei cittadini ai processi deliberativi, la rete della Cittadinanza Attiva e la sua qualità sociale.

La Grande Milano deve avere una governance adeguata agli indirizzi previsti dall’Unione Europea per le aree metropolitane, così come lo sono diverse esperienze europee.
Una governance capace di garantire un sistema territoriale qualitativo: qualità dei servizi, qualità delle infrastrutture, qualità ambientale, qualità innovativa per la ricerca e le imprese.

Noi cittadini dell’area metropolitana di Milano e Provincia diamo vita al Comitato Grande Milano-Le città nella città” per la  promozione di una petizione rivolta ai Sindaci e Consigli Comunali interessati, alla Giunta Regionale e al Consiglio, al Governo e al Parlamento

affinché

  • il Sindaco e il Consiglio della Grande Milano siano eletti direttamente dai cittadini dell’area metropolitana;
  • lo Statuto della Città Metropolitana preveda forme di partecipazione informata dei cittadini ai processi deliberativi, quindi Open Data e Open Government;
  • lo Statuto della Città Metropolitana preveda forme consultive delle aggregazioni dei comuni con una vocazione territoriale unitaria

La Grande Milano sarà una realtà istituzionale partecipata se i suoi cittadini partecipano alla sua definizione.
La campagna per la raccolta delle adesioni interesserà tutti i comuni dell’area metropolitana e le zone del decentramento di Milano attraverso confronti sulle competenze della Città Metropolitana che interesseranno la vita quotidiana dei suoi cittadini: dalle reti dei trasporti a quelle digitali, dalle reti dell’ambiente a quelle agroalimentari, dalle reti per creare impresa e lavoro a quelle della partecipazione sociale, dalle reti del fotovoltaico a quelle dei servizi.
Il Comitato Grande Milano - Le città nella città si avvale di un Comitato Scientifico formato da professionisti e docenti delle università milanesi.
Grazie alla collaborazione della Fondazione Rete Civica del Dipartimento di Informatica e Comunicazione dell’Università degli Studi di Milano attraverso la piattaforma digitale Liquid Feedback i cittadini potranno sviluppare proposte concrete su questi temi.

Primi firmatari della petizione:
Nanni Anselmi, Pierluigi Arrara, Emilio Battisti, Stefano Bocchi, Sergio Campodall'Orto, Franco Casarano, Oreste Castellucci, Sergio Colombo, Fiorello Cortiana, Marco Fumagalli, Pierfrancesco Gargano, Ilaria Li Vigni, Carlo Magani, Roberto Masiero, Claudio Pirola, Mario Sartori, Roberto Spigarolo, Davide Tosi, Maurizio Tucci, Rosanna Zanon.















martedì 19 marzo 2013

custodire non dominare

Papa Francesco "Custodite il creato", un impegno da condividere!

lunedì 18 marzo 2013

Boeri dimissionato

Le dimissione forzate di Boeri evidenziano l'incapacità del CSX di costituire una coalizione inclusiva e plurale. Il PD in particolare si propone come insieme di cordate e non come partito capace di iniziativa politica. Finché Boeri è stato utile a coprire la mancanza di proposta bene, ora lo si manda a casa ma la proposta non c'è ancora, Sic!

domenica 17 marzo 2013

dopo il 25% al M5S

Le conseguenze del voto al M5S sono in atto e produrranno cambiamenti al di là dell'isteria di Grillo, del disappunto della vecchia guardia del PD e del "tanto peggio tanto meglio" di B.

sabato 16 marzo 2013

Grasso al Senato

Grasso Presidente del Senato, butta male per la scommessa di B. di fare il Ghino di Tacco delle alte cariche dello Stato

Buon lavoro Presidente Boldrini

Di necessità virtù ma ben venga l'elezione della Boldrini a Presidente della Camera

venerdì 15 marzo 2013

Experience

E' emozionante sentire ‘People, Hell and Angels,’ di Jimi Hendrix, un album di inediti. La sua originalità lo preserva con una capacità di suggestione che non lo rende né retorico né datato anche a tanti anni di distanza. Una bella esperienza ;-)

Auto consegne

De Gregorio si auto consegna ai domiciliari a Roma. Come B. che si è auto consegnato ai domiciliari al San Raffaele a Milano, ora anche sede della direzione del PDL.

giovedì 14 marzo 2013

Francesco I°, è come se...


Francesco I°, un gesuita, un nome e una missione. La Chiesa Cattolica ha scelto un Papa che si deve occupare della nuova dimensione geopolitica nella globalizzazione e della riforma della Curia romana.
E' come se in Italia il Parlamento incaricasse un Presidente del Consiglio di proseguire l'integrazione di una Europa politica e di riformare l'architettura istituzionale italiana, dal finanziamento ai partiti oggi chiamato rimborso, al taglio dei parlamentari e alle creazione di una camera delle autonomie, al taglio delle Provincie con l'avvio delle Aree Metropolitane, al disboscamento di enti inutili pieni di nominati a vita dai partiti, a una vera legge sul conflitto di interessi. E' come se...

martedì 12 marzo 2013

Sanità, niente di nuovo

Arrestati l'ex direttore Boriani, l'ex consigliere regionale Guarischi e tre imprenditori. Coinvolti il San Paolo, l'Istituto nazionale tumori e l'Asl di Cremona. Indagato il direttore generale della sanità lombarda Lucchina, braccio destro di Formigoni: La Dia: "Una rete di complicità nel mondo delle istituzioni" Ma no?!

Conclave?

Un cardinale ora in Conclave ha detto a Piazzapulita sulla pedofilia "Sono i ragazzini spesso a cercare l'affettività". Lui chiama affettività ciò che la legge chiama molestia e violenza sessuale.

194 e obiezione


Per il rispetto di tutti e della legge 194
http://www.change.org/it/petizioni/manifesto-per-la-piena-attuazione-della-legge-194-78

lunedì 11 marzo 2013

la Scuola Materna Parrocchiale e la Coalizione Civica di Buccinasco


Le posizioni sulla Scuola Materna Parrocchiale espresse nell’ultimo Consiglio Comunale non sono diverse da quelle che in sede privata e pubblica ho sempre espresso ai genitori della scuola parrocchiale.
Una cosa deve essere chiara: con me non conta lo scambio elettorale, vero o presunto che sia, mi interessa la coerenza con ciò che insieme a tutti voi avevo proposto a tutti i cittadini di Buccinasco in campagna elettorale.
Il programma elettorale della Coalizione Civica sulla questione era/è chiaro:
“12. LE SCUOLE PUBBLICHE E PARITARIE COME RISORSA
La rete composta dalle scuole costituisce una risorsa importante, non solo come agenzie educative che formano bambine e bambini, ragazze e ragazzi affinché esprimano una cultura della cittadinanza condivisa. La rete delle scuole costituisce anche un sistema di agenzie aperte al territorio e alla partecipazione. L’Amministrazione Comunale riconosce il valore dei servizi alla persona,sociali e educativi, attivati da esperienze di sussidiarietà, come contributo aggiuntivo e non alternativo alla risposta educativa fornito dalla Scuola Pubblica.
L’Amministrazione Comunale contribuirà   alla realizzazione dei servizi e dei progetti educativi delle scuole paritarie nella misura resa possibile dal Bilancio Comunale e dalla piena attuazione dei servizi pubblici. L’intervento dell’Amministrazione Comunale nei confronti di esperienze sussidiarie di servizio educativo alla persona sarà condizionato non solo dal rispetto delle specifiche  leggi a riguardo, ma dalla priorità riconosciuta alle domande dei residenti nel Comune.”
Invito ognuno di noi a leggere o a sentire l'intervento, io ho provato anche ieri sera a proporre una via terza ma, come sempre fino ad ora, la cosa non interessa e viene ritenuta, nel migliore dei casi, un esercizio intellettuale.
Voglio ricordare ancora che io sono stato il promotore della legge vigente sulla parità e che come Coalizione Civica abbiamo cercato, fino ad oggi, di trovare un equilibrio propositivo tra culture e approcci diversi. E' questa ricerca la cosa necessaria al Paese oggi rientrare nella propria trincea può essere rassicurante ma non cambia nulla e non risponde alla richiesta di superare approcci ideologici.
Credo che la questione vada sottratta dalle logiche di appartenenza religiosa o politica e alle ruggini o ai veleni conseguenti, per vederla dal punto di vista dei bambini di Buccinasco nel rispetto della Costituzione della Repubblica e della legge. Così come va sottratta ad ogni riduzione di carattere aziendale che consideri i bambini e le loro famiglie come consumatori o utenti. C’è una funzione costitutiva e costituzionale assegnata alla scuola statale: la promozione di una cultura della cittadinanza condivisa, indipendentemente dalla provenienza sociale, culturale, religiosa ed etnica degli studenti e degli insegnanti. Sono stato il promotore della legge sulla parità scolastica, una traduzione del dettato costituzionale cui ho contribuito con convinzione. E' chiaro che l'esperienza privata, di qualsiasi tipo, si aggiunge e si affianca a quella statale ma non può essere sostitutiva, quella statale deve costituire un'offerta capace di coprire tutto il territorio. Chi frequenta la scuola privata deve usufruire di ciò che è messo a disposizione per il diritto alla studio come tutti gli studenti della scuola pubblica. Questo per un Sindaco ha a che fare con le sue prerogative ed il suo bilancio, non oltre. Come ho detto negli incontri pubblici di confronto con gli allora candidati sindaco, credo che l'esperienza della scuola materna parrocchiale di Buccinasco costituisca un fatto educativo e sociale importante che occorre riconoscere e sostenere nei limiti delle possibilità di bilancio anche per la funzione che ha avuto e per quella che ancora ha di supplenza rispetto ai limiti dell’offerta statale. Quest’ultima va considerata in relazione alla domanda-offerta dei comuni contigui a Buccinasco per massimizzare le risorse e i servizi pubblici  pagati con le tasse di tutti, dentro la costituenda città Metropolitana. Sono federalista, convinto assertore dell'assunzione di responsabilità diretta e diffusa attraverso la cittadinanza attiva e la sussidiarietà. Credo altresì che una società composta da contiguità che definiscono i loro servizi  su basi religiose-etniche-politiche, dentro uno stato minimo, possa preludere a conflitti sociali implosivi per il Patto Civile. La laicità è proprio il reciproco riconoscimento di dignità tra le differenze che non si presumono migliori o giuste in assoluto. Ciò vale per credenti e non, si può non essere credenti ma integralisti ideologizzati quindi per nulla laici. Per questo occorre trovare una compatibilità tra la promozione di una cultura della cittadinanza condivisa e i diversi progetti educativi per trovare soluzioni possibili. Quanti bambini di Buccinasco frequentano la scuola parrocchiale perché in esubero rispetto all'offerta degli asili pubblici di Buccinasco-Corsico-Assago? Quanto costano, per bambino, la mensa, il taglio dell'erba, le pulizie...voci che possono rientrare negli appalti comunali in proporzione.
Voglio adoperarmi per trovare soluzioni concrete e possibili tanto per il bilancio comunale, quanto nel rispetto della legge.
Nel caso di specie mi interessa che i bambini di Buccinasco, quale che sia la loro condizione sociale o/e psico-fisica possano andare alla scuola materna.
Se fossi parte di una maggioranza di governo o se fossi parte del tavolo di negoziazione mi farei carico di >dare concretezza< alla legge che ho contribuito a promuovere e a scrivere, ma così non è e, quel che è peggio, la comunità della scuola materna parrocchiale ha fino ad ora tenacemente perseguito logiche di negoziazione e di scambio molto tradizionali dentro l'interlocuzione ben rappresentata dal PDL e dal sindaco PD  affidandosi magari al consigliere UDC (che si è astenuto, pur richiamato dal sindaco, perché si appresta a entrare in giunta e non poteva votare a favore  e, men che meno, contro).
Non mi sento di assumere alcuna parte in questa commedia ipocrita, ogni volta che posso provo a indicare un altro approccio.
Approccio che non ho mai adeguato al alcuna convenienza di scambio elettorale o di applauso.
Come detto in altra mail, non mi arrenderei alle logiche di trincea e alle loro ipocrisie e scambi, sono interessato a una iniziativa che coinvolga la comunità della scuola materna parrocchiale in un confronto finalmente libero da ipoteche.
Un futuro diverso è possibile se ognuno contribuisce a produrlo. 


giovedì 7 marzo 2013

Sofia e le staminali

Sofia potrà continuare la cura con le staminali. Il ministro Balduzzi ha preso l'impegno parlando di cure compassionevoli e di malati disperati usati come cavie. Perché non prendere l'impegno per la libertà di cura per tutti e non per concessioni compassionevoli una tantum?

mercoledì 6 marzo 2013

al fin dunque...

Interessanti gli 8 punti del PD ma a un gruppo dirigente chiedo: perché solo ora e non prima?

Alvin Lee

il mio saluto ad Alvin Lee che con i Ten Years After e I'm going home segnò Woodstok, con Hendrix

la mia città

Io sono un cittadino della Città della Scienza e difendo la mia città.

martedì 5 marzo 2013

it needs compassion

Trying to live in the nature's circles by learning their nature. It needs a lot of compassion having the meaning of the life.

lunedì 4 marzo 2013

Città della Scienza

Città della Scienza, da domattina mi do da fare per una iniziativa di raccolta fondi ma vorrei che fossero dati in modo mirato "condizionati".

La Città della Scienza brucia

Incendio alla Città della Scienza a Napoli. Una simbolicità tragica.

Dalla

Molto bello e per nulla retorico il concerto per Lucio Dalla in Piazza Maggiore, belle luci belle proiezioni su edifici e campanile belli i filmati richiamati, bella gente.

l'esempio e il dialogo


Si cambia con i fatti, si dialoga con l'esempio.
Sicilia, Crocetta in anticipo: ''Aboliamo le Province''
Il governatore della Sicilia annuncia l'abolizione delle nove Province siciliane che costano 700 milioni di euro all'anno. Solo gli assessori di quella palermitana prendono 6mila euro al mese. Anche il leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, aveva sollecitato un intervento in questa direzione.

Il passaggio stretto

M5S "Fiducia non a un governo dei partiti", come uscire in modo intelligente dal doppio vincolo nessuna partecipazione a maggioranza bipolare e niente elezioni anticipate. Il passaggio è stretto ma è quello per avere una maggioranza parlamentare per il cambiamento non simulato: dal finanziamento chiamato rimborso elettorale, al conflitto di interessi e così via...

sabato 2 marzo 2013

Begli Auguri!

Bel regalo di compleanno 3-0 alla Lazio, grazie Milan :-)