Loading...

ciao, welcome :-)

in questo blog metto un po di tutto se cerchi qualcosa che non trovi chiedimelo

giovedì 19 maggio 2011

Nuclear anxiety

“L’ansia nucleare è un sentimento realmente diffuso nel mondo, ma non possiamo sperare che ciò sia suffciente a cambiare il nostro modo di relazionarci alla natura dello sviluppo/energia/risorse/vita. Dobbiamo partire da questo sentimento per sviluppare una coscienza comune di trasparenza, sanità, prevenzione e modelli alternativi di produrre e usare l’energia. Solo una simile condizione mentale può portare a nuovi stili di vita, nuovi modelli di consumo in grado di modificare il rapporto fra mercato e policies. “Nuclear Anxiety” può diventare un’utilissima applicazione per dar forma ad una mappa comune, in cui le persone possono condividere informazioni e conoscenze, in un dialogo aperto: una mappa per una coscienza produttiva “dall’ansietà al cambiamento”. Non servono solo gli eroi del fronte ambientalista che guardiamo in televisione, ma un network fatto di conoscenza, desiderio e volontà. Una piattaforma cosciente dell’ecosistema. La speranza è che ognuno di noi si mpegni in questa sfida collettiva per trovare nuove soluzioni e godere delle nostre esistenze su questo piccolo pianeta che abbiamo ricevuto in prestito dai i nostri figli e nipoti”
http://nuclearanxiety.artisopensource.net/

1 commento:

  1. Perché non provate a coinvolgere alla vostra causa anche il Prof. Valerio Rossi Albertini, esperto nucleare?
    Ste

    RispondiElimina