Loading...

ciao, welcome :-)

in questo blog metto un po di tutto se cerchi qualcosa che non trovi chiedimelo

lunedì 21 novembre 2011

IULM 2 dicembre, L'Informazione, l'Universo, la Vita

IULM venerdì, 2 dicembre 2011 9,15-17,30
L'informazione, l'universo, la vita
Venerdì 2 dicembre 2011, presso l'Aula Magna dell'Università IULM di Milano, si terrà il convegno “L'informazione, l'universo e la vita”. Tra i protagonisti dell'incontro, oltre al rettore della IULM Giovanni Puglisi, presidente della Commissione italiana dell Unesco, Ervin Laszlo, fondatore del Club di Budapest e Rettore della Giordano Bruno Global Shift University di Washington, Filosofo della Scienza e “padre” dell'olismo, già membro dell'Unesco, Fiorello Cortiana, amministratore in Lombardia 1992-1994, membro del Parlamento italiano come il senatore 1996-2006, delegato italiano al WSISIGF ONU, OLPC Goodwill Ambassador,Pier Mario Biava, medico, che per primo ha aperto la strada della riprogrammazione delle cellule staminali tumorali, via ora ritenuta corretta e pertanto percorsa dai maggiori ricercatori del mondo, con prospettive di cambiamento radicale non solo nell'approccio al cancro, ma alla medicina in generale,Attilio Speciani, Direttore Scientifico Eurosalus, docente Università di Milano e Bologna. Emilio Del Giudice, Vicepresidente della Fondazione Omeopatica Italiana, svolge attività di ricerca in seno all'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Milano (INFN). fisico, ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dell’International Institute of Biophysics di Neuss (Germania). Giulio Sapelli, economista ricercatore emerito presso la Fondazione Eni Enrico Mattei e docente presso l'Università di Milano. Layla Pavone, Presidente Onorario di Iab Italia, l'associazione internazionale dedicata allo sviluppo della comunicazione pubblicitaria interattiva. Monica Centanni, , coordina le attività del Centro studi classicA – Iuav “Architettura, civiltà e tradizione del classico".Dirige la rivista on line “Engramma. La tradizione classica nella memoria occidentale”.
La partecipazione al confronto di giornalisti come Marina Terragni. Luca Poma, Cipriana Dall’Orto, Gioia Locati, imprenditori e manager come Alessandro Pizzoccaro e Enrico Fiorentin, dirigenti RAI come Michele Mezza, Andrèe Ruth Shammah regista teatrale, scienziati come Alberto Tedeschi e attrici-conduttrici come Geppi Cucciari ha due ragioni. Quella di legare la riflessione intorno al necessario cambio di paradigma alla dimensione quotidiana dei costumi e dei consumi e quella di generare una nuova visione, più complessa e più sensibile, proprio a partire dalla relazione di linguaggi espressivi differenti.
Lo stesso buffet della giornata sarà una coerente dimostrazione di come alimentarsi in modo salutare e gustoso, secondo la Dieta GIFT del dott. Speciani.

La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la prenotazione. Per informazioni e prenotazioni, contattare la segreteria organizzativa: Erredieffe - Comunicazione Eventi Tel. 02 66114397 - 02 66115408 info@saporedelsapere.it www.saporedelsapere.it
INDIRIZZO:Via Carlo Bo, 1 – Milano- Metro Romolo
Il Programma
L’informazione, l’universo e la vita
Ore 09.15: Registrazione
Moderatori: Ervin Laszlo e Fiorello Cortiana
Ore 09.45 Saluto
Giovanni Puglisi – Rettore della Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM
Ore 10.00: L’Informazione del Campo Akashico e l’origine dell’Universo
Ervin Laszlo - Filosofo della Scienza, Presidente Club di Budapest
Ore 10.30 L’Informazione e l’ Equilibrio Dinamico dell’ Ecosistema
Fiorello Cortiana – Condividi la Conoscenza, Senatore della Repubblica per due
legislature
Ore 10.50: Reti sociali e Mondo Economico
Giulio Sapelli - Professore Università di Milano
Ore 11.10: Informazione e Reti Sociali
Luca Poma – Giornalista
Ore 11.30: Reti Sociali e Politiche Concrete di Responsabilità Sociale di Impresa
Alessandro Pizzoccaro - Presidente Guna SpA
Ore 11.50: Sintomatologia della pubblicità del nuovo Millennio ovvero “The New Normal”
Layla Pavone – Presidente Onorario IAB Italia Forum e CEO Isobar
Ore 12.10: I cambi di paradigma nella storia e nelle culture antiche
Monica Centanni - Università Ca’ Foscari Venezia
Ore 12.30: Un invito ad un pranzo salutare
Attilio Speciani - Allergo-immunologo, docente Università Milano e Bologna,
direttore Eurosalus
Ore 12.40: Buffet
PROGRAMMA MATTINA
Moderatori: Pier Mario Biava e Rossella de Focatiis
Ore 14.00: Il Senso e l'Origine della Vita: La malattia come patologia della Comunicazione e le terapie informazionali
Pier Mario Biava - Medico - Istituto di Ricovero e Cura a carattere Scientifico
Multimedica Milano
Ore 14.20 L’apporto informativo degli alimenti e la dieta di segnale
Attilio Speciani - Allergo-immunologo, docente Università Milano e Bologna, direttore
Eurosalus
Ore 14.40:
L’acqua informata
Alberto Tedeschi – Fisico e Nicola Del Giudice - Medico
Ore 15.10: La regolazione dell’informazione nei sistemi viventi: sistemi complicati e sistemi
complessi
Fabio Burigana - Medico, Presidente AMEC-Trieste
Ore 15.30: L’informazione e la malattia nella visione antroposofica
Sergio Maria Francardo - Medico Antroposofo
Ore 15.50: Il cambiamento del segnale nella comunicazione comica negli ultimi anni
Geppi Cucciari – Attrice
Ore 16.10: La crisi sistemica del paradigma della modernità e la necessità del cambiamento
Marina Terragni – RCS Corriere della Sera; Cipriana Dall’Orto – Donna Moderna;
Gioia Locati – Il Giornale; Frieda Brioschi – Wikipedia; Layla Pavone – Presidente
Onorario IAB Italia Forum; Andrée Ruth Shammah – Regista Teatro Franco Parenti;
Ervin Laszlo – Club di Budapest; Enrico Fiorentin – CEO di GEK
Modera: Michele Mezza – Ideatore RAI – News 24
Ore 17.30: Trasferimento alla Cascina Cuccagna dove si inaugura la mostra:
“SCINTILLASCOPY: DALL’INFORMAZIONE ALLA FORMA” di Maura Biava e Dike Blair a cura della Galleria Alessandro De Marchartecipazone è gratuita. La prenotazione è obbligatoria al numero 02 66114397 o info@saporedelsapere.it
PROGRAMMA POMEL’INFORMAZIONE, L’UNIVERSO E LA VITA
In un’epoca di cambiamento come la nostra abbiamo bisogno di una nuova visione che cambi la
conoscenza specialistica, inserendola nel paradigma scientifico della complessità in una prospettiva
olistica. L’universo è un sistema che si evolve con una sua logica e una direzione. L’azione
dell’uomo quando ignora le relazioni sistemiche con le quali essa interagisce da’ luogo a quelle che
chiamiamo catastrofi. Ciò accade con l’ambiente e la biosfera, con la riduzione della biodiversità,
così come accade sul piano culturale e sociale con gli integralismi e i genocidi che si mettono in atto
nel mondo. Il cambiamento di paradigma è il cambiamento del comportamento e dello sguardo sul
vivente e sulle relazioni sociali. La profonda interazione tra l'uso dei segnali, dei messaggi e delle
informazioni non solo per l'organismo umano ma anche per l'organismo sociale, per la comunità e
per la società è alla base dell'incontro tra esperienze e discipline differenti. La comprensione di
questa espansione culturale sta interessando tanto il mondo scientifico e le esperienze terapeutiche
legate alla salute umana, quanto quelle legate alla salute sociale e alle relazioni nell'era digitale.
Questa è la grande speranza del nostro mondo: che possa cambiare la mentalità, cambiare la
coscienza e che ci si muova verso una prospettiva olistica. Questo cambiamento consentirebbe
all’impresa di creare un mondo sostenibile e di muoversi verso un’utopia possibile. La ricerca
dell’integralità, nel cibo, nella medicina, nello stile di vita, nella maniera di interazione tra le
persone e con la natura, l'acquisizione della conoscenza da parte di ognuno di essere parte di una
rete più ampia di relazioni e di conoscenze apre una nuova era culturale e valoriale in questo
momento di crisi epocale. La speranza è che nasca una nuova coscienza che abbia come valore
supremo il rispetto di ogni essere vivente e dell'ambiente , rispetto che garantisce la saggezza
sistemica, la cui carenza prepara le catastrofi.
La Giordano Bruno GlobalShift University è una istituzione umanistica online, impegnata a
creare agenti del cambiamento, informati ed etici, che portano una nuova coscienza, una voce fresca
e attuale di pensiero alla comunità globale, trasformando paradigmi obsoleti e favorendo la cocreazione
di un mondo equo, responsabile e sostenibile.
IULM ha ospitato diversi incontri sulla condivisione della conoscenza, la cultura informazionale e i
diritti digitali. Il 2 dicembre 2011, dalle ore 9.15 alle ore 17.30, questo dialogo prosegue intorno alla
relazione informazionale del vivente tra sfera biologica, dalla dimensione cellulare al rapporto
corpo-mente, e sfera antropologica, a partire dal rapporto tra pensiero, evoluzione, comunicazione.

Nessun commento:

Posta un commento