Loading...

ciao, welcome :-)

in questo blog metto un po di tutto se cerchi qualcosa che non trovi chiedimelo

giovedì 30 maggio 2013

Grillo, dalle stelle alle stalle

«un ottuagenario miracolato dalla Rete, sbrinato di fresco dal mausoleo dove era stato confinato dai suoi a cui auguriamo di rifondare la sinistra», Grillo cerca di fuggire dalle criticità con le offese ma prima si dovrebbe informare.
Stefano Rodotà  è sempre stato sulla frontiera dei diritti Grillo li ha usati.
Grillo usa la rete in modalità broadcasting, come B. usa la televisione, Rodotà ha contribuito a far riconoscere la rete come spazio pubblico tanto al Parlamento Italiano che a quello europeo così all’ONU. Se Grillo e il M5S possono parlare dell’acqua come Bene Comune è anche grazie a Rodotà e al suo impegno nella definizione del quesito referendario e per a sua larghissima approvazione. Se Grillo e il M5S a Bologna hanno sostenuto l’obbligo per lo Stato di garantire scuole di ogni ordine e grado e di permettere quelle private “senza oneri” lo devono  anche all’impegno competente e autorevole di Rodotà.    
Da ultimo, l’impegno di Rodotà tanto sulla declinazione della privacy come gestione consapevole della propria identità nell’era digitale, quanto sul diritto alla dignità nel fine vita, sono coerenti con la sua  felice tempestività.
Rodotà è una delle menti più giovani e sensibili che ha dato corpo e ha valorizzato il proposito di Hanna Arentd per “il diritto ad avere diritti”, insegnando ad ognuno di noi che i diritti richiamano ognuno ad un esercizio politico costante non delegabile a nessuna vestale.
Grillo deve farsi una ragione del fatto che l’azione politica si misura con la sua efficacia e che la rete ha introdotto la disintermediazione e ha sostituito l’autorità gerarchica con l’autorevolezza.
I voti che ha preso il M5S non sono suoi, i cittadini hanno votato 5stelle perché vogliono discontinuità da un regime consociativo per sostituirlo con competenze innovative non con invettive e sfoghi settari così simili a quelli che i partiti hanno usato contro di lui.

Infine, Rodotà è un uomo libero non strumentalizzabile neanche da Grillo.

Nessun commento:

Posta un commento