Loading...

ciao, welcome :-)

in questo blog metto un po di tutto se cerchi qualcosa che non trovi chiedimelo

domenica 1 marzo 2015

Il mio impegno per la RSU della Città Metropolitana di Milano.


Mai come oggi ognuno deve impegnarsi per la qualità della democrazia,
mi sono confrontato con diversi colleghi che conosco da più di trentanni e ho trovato conferma di una diffusa richiesta di una RSU capace di andare oltre le divisioni sindacali.
Ognuno vuole essere protagonista della definizione dell'organizzazione del lavoro nei servizi e nei settori di un innovativo Ente Metropolitano.
I lavoratori della Provincia di Milano conteranno se ci sarà una alta partecipazione elettorale per la RSU.
Ho accettato volentieri la proposta della Segreteria Funzione Pubblica CGIL di candidarmi nella RSU Città Metropolitana per queste ragioni:
- Le Rappresentanze Sindacali Unitarie-RSU sono l'organo collettivo di rappresentanza di tutti i lavoratori.
- Le elezioni per il rinnovo della RSU in una singola istituzione sono valide se ha votato più della metà degli aventi diritto al voto.
- I lavoratori possono scegliere con la preferenza chi eleggere tra i candidati. Una pratica democratica preziosa.
- Le rappresentanze dei lavoratori non sono un intralcio per le buone scelte della Politica Pubblica bensì sono la garanzia che questa risponda agli interessi generali.
- La dignità e la salvaguardia del lavoro di tutti i dipendenti sono legati alla buona organizzazione dei servizi e delle funzioni che la legge 56/2014 da alla Città Metropolitana.
- I tagli dei costi non significano il taglio dei posti di lavoro, richiedono invece una piena valorizzazione delle competenze interne senza esternalizzazioni del servizio pubblico e incarichi onerosi e non necessari.
- I lavoratori della Provincia di Milano non sono residuali, sono una risorsa preziosa per un ente locale adeguato alle reti e alla competizione del mercato globale delle quali la Città Metropolitana di Milano fa parte.
A testa alta dunque, assumendoci le nostre responsabilità.
Fiorello Cortiana

Nessun commento:

Posta un commento