Loading...

ciao, welcome :-)

in questo blog metto un po di tutto se cerchi qualcosa che non trovi chiedimelo

mercoledì 17 ottobre 2012

Lombardia in Movimento


La proposta elettorale per la Lombardia va' sottratta a tatticismi, personalismi e compensazioni nazionali.
Il fallimento del modello Formigoni e quello della Lega come interprete esclusivo della questione settentrionale e del federalismo
pongono a ciascuno una responsabilità ed una possibilità che non sono "solo" elettorali ma immediatamente politiche nella regione che rappresenta un quarto del PIL nazionale
e ospiterà l'EXPO.
La riforma del Titolo Quinto della Costituzione deve essere pienamente attuata dentro il rinnovato impegno per l'Europa Politica e le condizioni per una innovazione di qualità
capace di essere competitiva proprio perché socialmente inclusiva e ambientalmente sostenibile sono una necessità e una domanda interne alla natura della Lombardia come
storicamente si è definita.
Le doverose manifestazioni sotto il palazzo della Regione e le autoproposizioni di candidatura presentano un centrosinistra che, come il barone di Munchausen, crede di sollevarsi da solo.
 Credo che insieme alla competenza e all'affidabilità per sensibilità sociale, la proposta di candidatura debba presentarsi in dis/continuità con il panorama
nazionale proposto dalle primarie del centrosinistra.
Dis/continuità che la proposta Pisapia/Arancioni aveva messo in atto a Milano.
Occorre qualcosa di simile proposta ai cittadini della Lombardia, proposta cui può/deve aderire il centrosinistra, inteso come partiti.
Altrimenti si darà fiato tanto al riproposto candore della Lega, quanto all'alterità assoluta di Grillo piuttosto che al non voto.
Per questo la proposta elettorale e di candidatura non può venire dai partiti.
Se poi il PDL, magari proponendosi sotto diverse spoglie, candidasse Albertini o si presentasse unito dietro Maroni, ancor meno si potrà fare conto
sull'illusorio automatismo di un successo elettorale riflesso della fine del modello Formigoni.
Che ognuno faccia la sua parte, con Lombardia in Movimento proponiamo una modalità aperta e concreta che mi auguro possa essere tempestiva.

Nessun commento:

Posta un commento