Loading...

ciao, welcome :-)

in questo blog metto un po di tutto se cerchi qualcosa che non trovi chiedimelo

mercoledì 6 febbraio 2013

Il diritto di avere diritti


"Il diritto di avere diritti", Stefano Rodotà cita Hannah Arendt: "Il diritto ad avere diritti, ad appartenere all'umanità, dovrebbe essere garantito dall'umanità stessa" ciò implica un consapevole riconoscimento diffuso, una reciprocità affinché libertà e diritti risultino Beni Comuni costitutivi "naturali" e per questo non negoziabili.
Siamo tutti chiamati ad essere protagonisti, a partire dalle nostre differenze, per affermare la nostra identità e la nostra dignità.
 Dalla bioetica al fine vita, dall'accesso all'acqua alla neutralità della Rete, dalla condivisione della conoscenza alla partecipazione informata ai processi deliberativi.
Stefano Rodotà con generosità, curiosità, rispetto e disposizione all'inaspettato ci propone di essere pienamente cittadini europei che abitano la Terra, persone plurali contro ogni integralismo e disimpegno da spettatori.
Rodotà è un intellettuale rinascimentale, cioè interno ai processi reali della nostra quotidianità con uno sguardo che si avvale del contributo di tutte le discipline utili a navigare nella complessità.
 Dalla globalizzazione con la relazione tra continenti attraversati dalle migrazioni, dalle derive climatiche e dalle straordinarie opportunità di comunicazione e conoscenza della Rete, estensione virale e non virtuale dello spazio pubblico, un ecosistema cognitivo.
Il grande contributo che ci offre è la consapevolezza che i diritti costituiscono una grande narrazione che si contrappone e si relaziona con l'unica ideologia sopravvissuta al novecento: il mercato.
Il mercato che riduce ogni bene comune a merce, con la sua espressione/riduzione finanziaria, convenzionale,virtuale e speculativa dove il valore è nominale. Il diritto ai diritti significa riconoscimento, consapevolezza, conflitto, affermazione, cioè una politica degna di questo nome perché capace di rispondere agli interessi generali di queste e delle future generazioni assumendosi la responsabilità di un indirizzo sostenibile.
Stefano Rodotà è un garante affidabile dei principi e dei diritti contenuti nella Costituzione Italia e nel Trattato Costituzionale Europeo.
Io vorrei che Stefano Rodotà fosse il prossimo Presidente della Repubblica.

Nessun commento:

Posta un commento